E’ tempo di organici, domanda di mobilità per i sovrannumerari. Come controllare

Come controllare

L’organico di competenza può essere controllato mediante l’interrogazione e la relativa stampa dei dati presenti al sistema informativo del M.I.U.R.,
utilizzando il seguente percorso dopo l’accesso al SIDI:

Determinazione organico di diritto => Scuola Secondaria di I grado => Interrogazione
dati:
– Alunni e Classi – Organico e dati per strumento musicale
– cattedre orarie esterne – titolarità/ completamento
– istruzione e formazione in età adulta
– organico sedi carcerarie
– organico sedi ospedaliere

L’organico, una volta stampato, dovrà essere pubbli cato all’albo dell’istituzione scolastica e fatto oggetto di informativa per le RSU di Istituto.

In relazione alle operazioni strettamente correlate alla determinazione dell’organico, i Dirigenti Scolastici sono invitatiad un attento confronto tra il numero dei docenti titolari e quello delle cattedre o posti assegnati, al fine di determinare ed individuare gli eventuali docenti soprannumerari ai sensi del Contratto Collettivo Nazionale Integrativo concernente la mobilità
del personale docente, educativo ed A.T.A. per l’a. s. 2018/19.

Domanda di trasferimento docenti sovrannumerari

Il docente dichiarato soprannumerario può presentare domanda di trasferimento oltre i termini. La domanda può essere condizionata o volontaria.

Il docente dichiarato soprannumerario può condizionare la domanda, compilando una specifica casella del modulo, dove chiede che la sua domanda venga annullata se in fase di mobilità dovesse liberarsi una cattedra per la classe di concorso o posto di titolarità nella scuola. In questo caso il docente sarà automaticamente riassorbito nella scuola senza modificare la sua titolarità

Se il docente soprannumerario non condiziona la domanda la sua richiesta di trasferimento sarà volontaria e non potrà essere riassorbito nella scuola anche se dovesse liberarsi una cattedra durante i movimenti

Se il soprannumerario non presenterà domanda di trasferimento, sarà trasferito d’ufficio in una scuola disponibile nel comune di titolarità, oppure, in assenza di disponibilità, in una scuola del comune più vicino a quello di precedente titolarità, sulla base dell’apposita tabella di viciniorietà  predisposta e pubblicizzata prima dell’effettuazione dei movimenti.

Il trasferimento d’ufficio potrà essere disposto anche per i docenti soprannumerari che presentano domanda condizionata o volontaria e che non possono essere soddisfatti per nessuna delle preferenze espresse nella domanda.

La circolare di RomaLa circolare di Milano

L’articolo E’ tempo di organici, domanda di mobilità per i sovrannumerari. Come controllare sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti