Due disabili in treno sono decisamente troppi…

«…E oltretutto lei non ha neanche avvertito!»: è quanto avrebbe detto un controllore di Trenord a una persona con disabilità, costringendola a scendere dal treno, «un comportamento discriminatorio», come denuncia la Federazione lombarda LEDHA, insieme alla propria componente milanese. «Le persone con disabilità – sottolineano queste ultime – hanno il diritto di potere utilizzare ogni mezzo di trasporto e non è un semplice auspicio, ma un principio giuridico sancito da norme nazionali e internazionali. Serve quindi eliminare ogni barriera, ma serve anche un’adeguata formazione del personale»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti