Dopo il vaccino: perché ancora quattordici giorni di isolamento?

«Molti hanno sperato – scrive Luciano Binosi, presidente di un’Associazione della Lombardia – che dopo il vaccino si potessero ripristinare le visite in famiglia per le persone inserite nelle RSD (Residenze Sanitarie Disabili). Purtroppo, a soffocare gli entusiasmi sono state le condizioni cui attenersi al rientro nella residenza: due tamponi e quattordici giorni di isolamento nel proprio nucleo». A giudicare per altro dalle dichiarazioni provenienti oggi dal Ministero della Salute, sembra che questo mese di maggio potrà segnare, anche per quelle strutture, un minimo di ritorno alla normalità

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti