Dolci di Natale per diabetici: 3 ricette suggerite da una nutrizionista

A Natale si sa, è la convivialità a farla da padrone, ecco perché a chi soffre di alcune patologie croniche, capita spesso di non godersi appieno le feste per via di alcune preoccupazioni alimentari.

Il diabete è proprio una patologia molto diffusa ed è tra quelle che potrebbero creare preoccupazioni. Tuttavia questo pensiero non deve “guastare” le feste: abbiamo, infatti, preparato un menù di Natale che permetta di godersi il cenone o un pranzo in salute, e non soltanto. Abbiamo incontrato la dottoressa Debora Guerra, biologa nutrizionista, che ci ha dato alcuni consigli riguardo a quali sono, in generale, le caratteristiche di una dieta equilibrata per chi soffre di questa malattia e, in particolare, riguardo ai dolci per diabetici da preparare a Natale.

Vediamo cosa ci ha suggerito, anticipandovi una dolce sorpresa: non solo esistono dei dolci per diabetici perfetti per le festività, ma in fondo all’articolo troverete anche le ricette per prepararli.

La dieta per il diabete: i consigli della nutrizionista

Cibo diabete

Per quanto ogni individuo che soffre di diabete possa avere esigenze particolari, soprattutto in presenza di complicazioni o in compresenza di altre patologie, è possibile fornire indicazioni generali di comportamento che possono essere utili a chi si trova a convivere con questa malattia.

Prediligere pasti completi

“È sicuramente noto – chiarifica la dottoressa Guerra – che per un diabetico è importante tenere sotto controllo la glicemia. Per aiutarsi in questo senso, è fondamentale fare pasti completi, nei quali siano quindi presenti fibre, carboidrati, proteine e grassi.” La biologa nutrizionista suggerisce di preferire prodotti non raffinati e farine integrali, l’olio extravergine di oliva come condimento e molta verdura di stagione. La compresenza di tutti questi elementi nutritivi fondamentali, in generale, ci aiuta a mantenere controllata la quantità di zuccheri: “Ulteriore conseguenza – precisa – è che la salita post pasto della glicemia viene rallentata rendendo più semplice controllare l’assetto glicemico.”

Sì agli spuntini sani

Frullato di Fragole

 

Un’altra buona prassi per chi soffre di diabete è di fare dei piccoli spuntini nel corso della giornata, prestando attenzione ad evitare di mangiare solo frutta, che è ricca di zucchero. Per esempio, suggerisce la dottoressa Guerra, possiamo integrare con delle alternative ai dolci per diabetici, come lo yogurt non zuccherato, oppure con un frullato, con del latte vegetale e una piccola dose di frutta secca.

Massima importanza alle verdure

La verdura risulta l’alimento fondamentale della dieta del diabetico perché la fibra presente in questi alimenti aiuta l’assorbimento dello zucchero in maniera più graduale. “In particolare – spiega la biologa nutrizionista – le verdure costolute, come le brassicacee, sono quelle più ricche di fibre, perfette poi per l’inverno.”

Inoltre, la dottoressa Guerra aggiunge che molta della frutta tipicamente invernale come mele, pere, kiwi, e agrumi, va benissimo, mentre è meglio evitare, per i diabetici, cachi, fichi uva e banane.

Perché le fibre sono importanti?

Dieta per colon irritabile

L’intervistata evidenzia che in generale i diabetici devono assolutamente prestare attenzione alla quota di fibre assimilate attraverso la dieta per il loro ruolo cruciale nell’assorbimento degli zuccheri. “Aiutano – spiega – perché fanno sì che lo zucchero passi più lentamente e scongiurano il rischio di picchi glicemici, ovvero quella reazione chimica per cui troppo zucchero legato alla molecola dell’emoglobina nel sangue ha come conseguenza il fatto che il globulo rosso non svolga più la sua funzione di trasporto di ossigeno.” Al contrario, continua la biologa nutrizionista, trasporta del glucosio e ciò, nel tempo, causa alcune delle problematiche più gravi connesse al diabete come i dati del microcircolo, patologie renali, dell’occhio o di tipo articolare.

“Quello che potremmo chiamare “effetto fibra” della verdura e dei prodotti integrali – precisa la dottoressa – “intrappola”, in un certo senso, lo zucchero che introduciamo nel pasto e permette di assorbirlo più lentamente.” Quindi la fibra, che possiamo inserire nei pasti anche introducendo molti legumi, può fare la differenza proprio perché agiscono su un fattore chiave per la salute del diabetico.

Quali consigli per affrontare il Natale e le feste in maniera serena?

Menu diabetici per Natale

Se questi sono alcuni consigli utili tutto l’anno per chi soffre di diabete, quali sono invece alcune piccole strategie per godersi le feste in salute? “Sicuramente è importante – suggerisce la dottoressa Guerra – inserire molte verdure nel menù e, più in generale, ridurre le dosi delle portate previste. Infatti, se riduciamo la quantità di cibo che introduciamo nell’organismo, riduciamo anche la quota glicemica totale.”

Assaggiare tutto senza eccedere, non rinunciare alla compagna, prestare attenzione alle quantità: queste le indicazioni della biologa nutrizionista che aggiunge: “Meglio provare ad introdurre nel menù più portate di verdure al forno, in padella o saltate per apportare più fibre all’organismo.”

E per quanto riguarda invece i dolci per diabetici “non c’è da disperare. Possiamo utilizzare farine non raffinate, sostituire il burro con il latte vegetale o l’olio d’oliva, la frutta essiccata al posto dello zucchero.” Per darvi alcuni suggerimenti vi proponiamo, allora, tre ricette tratte dal libro “Prevenire in cucina, mangiando con gusto” di Anna Villarini.

Dolci per diabetici a Natale: 3 ricette dal libro di Anna Villarini

Scorzette di Arancia al Cioccolato
Scorzette di arancia al cioccolato

La prima ricetta di dolci per diabetici dal sapore assolutamente natalizio è quella delle scorzette di arancia al cioccolato: la semplicità degli ingredienti e l’uso della bevanda di riso integrale al posto del latte fanno sì che il risultato sia sicuro per tutti i commensali.

Ingredienti

  • 4 Arance non trattate a buccia spessa
  • 100 g di Cioccolato Fondente
  • 250 ml Bevanda di Riso Integrale

Procedimento

  1. Lavate accuratamente le arance e asciugatele. Eliminate le due estremità. Tagliate la buccia in quattro parti lasciando attaccata un po’ di polpa e dividetela a listarelle larghe circa 1 cm.
  2. Mettete le bucce in una padella e copritele con acqua; portate a ebollizione e poi scolate. Ripetete questa operazione per due volte.
  3. Mettete di nuovo le bucce a bollire questa volta con la bevanda di riso integrale, fino a quando non risulteranno cotte e lucide (circa 20 minuti).
  4. Disponetele sulla carta d’alluminio e lasciatele raffreddare.
  5. Spezzettate il cioccolato e fatelo fondere in un tegame a bagnomaria; immergete uno alla volta i bastoncini di buccia d’arancia fino a metà.
  6. Adagiateli su un foglio di carta d’alluminio fino a che il cioccolato non sarà completamente solidificato; quindi servite.

Torroncini di Cioccolato e Mandorle

Torroncini di cioccolato e mandorle

Un’alternativa assolutamente natalizia e adatta anche ai diabetici secondo la dottoressa Guerra è rappresentata da questi deliziosi torroncini di cioccolato e mandorle che vengono preparati rigorosamente senza zucchero aggiunto.

Ingredienti

  • 250 g di Mandorle tostate e spezzettate con la buccia
  • 50 g di Cioccolato Fondente 85% triturato
  • buccia grattugiata di 1 Arancia e 1 Limone (non trattati)
  • 25 g di Crema di Nocciole non zuccherata
  • 250 g di Farina Integrale
  • 150 ml di Caffè di Cicoria oppure Caffè d’Orzo
  • 4 cucchiai di Olio Extravergine D’Oliva Gentile
  • Un pizzico di Sale Marino Integrale

Procedimento

  1. Amalgamate tutti gli ingredienti.
  2. Formate dei rotolini alti circa 2 cm e tagliateli a pezzetti di circa 3cm.
  3. Disponeteli su una teglia ricoperta di carta da forno leggermente infarinata.
  4. Mettete in forno caldo a 180°C e fate cuocere per 10 min.
  5. Lasciate raffreddare prima di servire.

Panettone con farina di farro
Panettone con farina di farro

Infine, non possiamo concludere le proposte per i dessert natalizi senza attingere alla tradizione: questo particolare panettone, farcito con frutta mista essiccata e uva passa, utilizza farina di farro, lievito madre e succo di mela non zuccherato per ottenere un dolce gustoso e sano.

Ingredienti

  • 600 g di Farina di Farro
  • 150 g di Malto
  • 2 bustine di Lievito Madre Essiccato (da 28g ciascuna)
  • 100 ml di Olio Extravergine D’Oliva Gentile
  • 130 g di Uva Passa
  • 1 stecca di Vaniglia
  • 130 g di Frutta Mista Essiccata
  • 50 g di Pasta di Mandorle (meglio se fatta in casa)
  • 210 ml di Succo di Mela Non Zuccherato
  • 1 cucchiaino di Sale Marino Integrale
  • buccia grattugiata di 1 Arancia e 1 Limone (non trattati)

Procedimento

Farina di farro

  1. Unite 1 bustina di Lievito Madre alla Farina e mescolate. Stemperate l’altra bustina di lievito madre in 70 ml di succo di mela tiepido e aggiungetelo a 100 g della miscela di farina e lievito madre.
  2. Lavorate bene il composto, formate un panetto e copritelo con un panno di cotone. Lasciatelo lievitare per 4 ore in un ambiente caldo.
  3. Fate intiepidire metà del succo di mela rimasto con la stecca di vaniglia e unite altri 100 g di miscela di farina e lievito madre.
  4. Togliete la stecca di vaniglia e unite il tutto all’impasto precedente, e lasciate lievitare ancora per 3 ore.
  5. Preparate un altro impasto con il resto del succo tiepido e 100 g della miscela, unitelo al panetto lievitato, impastate di nuovo con cura e mettete da parte.
  6. Versate in una ciotola l’olio, le bucce di agrumi grattugiate, la farina rimasta, la pasta di mandorle, il sale e l’uva passa e la frutta essiccata precedentemente tagliate a pezzetti, ammollate e strizzate.
  7. Unite il panetto lievitato e, se necessario, altro succo di mela, fino ad ottenere un composto omogeneo ed elastico, ma non troppo sodo.
  8. Raccogliete l’impasto formando una palla e mettetelo in una teglia da forno per 1 Kg di panettone, oliata e infarinata oppure foderata di carta da forno. Con un coltello incidete una croce sulla superficie e lasciate lievitare per almeno 4h (l’impasto deve raddoppiare di volume).
  9. Preriscaldate il forno a 190°C; quando sarà ben caldo, fate cuocere il panettone per un’ora circa. Se la superficie tende a colorarsi troppo riparatela con un foglio di alluminio.
  10. Alla fine, se volete, potete lucidarla con una spennellata di latte di soia.
  11. Fate raffreddare e gustate.

Tra torroncini, scorzette al cioccolato e un tradizionale panettone non mancano certo le idee di dolci per diabetici perfetti per godersi un Natale gustoso in compagnia. Non dimentichiamo, però, dell’importanza anche dell’igiene orale: per scoprire come mantenere i denti sani anche a Natale bisogna seguire alcuni semplici e pratici consigli. Li conoscevate?

L’articolo Dolci di Natale per diabetici: 3 ricette suggerite da una nutrizionista sembra essere il primo su InSalute.

Leggi Tutto

Fonte InSalute

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

alessandro

Related Posts

Sale la tensione in Burkina Faso e i civili sono in balia di esercito e jihadisti: l’allarme di Hrw

Commenti disabilitati su Sale la tensione in Burkina Faso e i civili sono in balia di esercito e jihadisti: l’allarme di Hrw

Microfoni, distanziamento, ventilazione meccanica: come limitare il contagio a scuola

Commenti disabilitati su Microfoni, distanziamento, ventilazione meccanica: come limitare il contagio a scuola
Milano: SOSTITUTE educatrici  http://dlvr.it/RFPsF6  <a href=#lavoro #lavorosociale #annuncilavoro" title="Milano: SOSTITUTE educatrici http://dlvr.it/RFPsF6  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro"/>

Milano: SOSTITUTE educatrici http://dlvr.it/RFPsF6  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro

Commenti disabilitati su Milano: SOSTITUTE educatrici http://dlvr.it/RFPsF6  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro

Malaria in Italia? Tre considerazioni scientifiche sulla bambina morta a Brescia

Commenti disabilitati su Malaria in Italia? Tre considerazioni scientifiche sulla bambina morta a Brescia

Per una nuova filiera della canapa tessile: “Ci vuole testa, cuore e portafoglio”

Commenti disabilitati su Per una nuova filiera della canapa tessile: “Ci vuole testa, cuore e portafoglio”

Seconde generazioni: quelle figlie ribelli con il cuore diviso a metà. La psichiatra: “Includere le famiglie per fermare le violenze”

Commenti disabilitati su Seconde generazioni: quelle figlie ribelli con il cuore diviso a metà. La psichiatra: “Includere le famiglie per fermare le violenze”

Siria, 9 anni di guerra: 5 milioni di bambini nati durante il conflitto, e un milione venuti al mondo già rifugiati nei paesi vicini

Commenti disabilitati su Siria, 9 anni di guerra: 5 milioni di bambini nati durante il conflitto, e un milione venuti al mondo già rifugiati nei paesi vicini

Covid nei malati di tumore: i dati di un registro americano mettono in evidenza i rischi

Commenti disabilitati su Covid nei malati di tumore: i dati di un registro americano mettono in evidenza i rischi

Arabia Saudita, criticava la guerra nello Yemen: sei anni di carcere per un attivista

Commenti disabilitati su Arabia Saudita, criticava la guerra nello Yemen: sei anni di carcere per un attivista

I figli

Commenti disabilitati su I figli

Paraguay, adottata una nuova legge per la protezione e la naturalizzazione degli apolidi

Commenti disabilitati su Paraguay, adottata una nuova legge per la protezione e la naturalizzazione degli apolidi

Cancro al seno, le breast unit solo in nove regioni ma ogni anno 48mila nuovi casi

Commenti disabilitati su Cancro al seno, le breast unit solo in nove regioni ma ogni anno 48mila nuovi casi

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti