Docenti per i diritti dei lavoratori: il 2020 si apre all’insegna della protesta

“La mobilitazione avviata 5 anni fa con l’Associazione Docenti per i Diritti dei Lavoratori ed oltre un anno fa insieme ai sindacati era ed è per portare alla stabilizzazione decine di migliaia di lavoratori precari. Oggi quegli stessi precari si vedono penalizzati da una politica sorda che ha deciso numeri dei posti da mettere a bando, nettamente inferiori a quelli necessari per stabilizzare tutti i lavoratori che sono serviti allo Stato per garantire il funzionamento delle Scuole in questi anni, ed emesso sentenza: avrà il lavoro solo 1 su 3 di quei precari e solo se sarà capace di risolvere il quiz a crocette della prova computer based”. E’ questo il commento del presidente Pasquale Vespa.

“Chi sbaglia paga rimettendoci abilitazione e lavoro. L’accordo sindacale dell’11 giugno che prevedeva anche l’abilitazione per tutti i precari è stato calpestato da questa maggioranza. Ed ecco che rendere noto in anticipo la batteria di test così come è previsto per tutti i concorsi pubblici diventa una richiesta che facciamo a chi siede in parlamento per salvare una situazione ingarbugliata dai partiti al governo – continua il presidente Pasquale Vespa -. Noi dell’Associazione Docenti per i Diritti dei Lavoratori siamo pronti, ancora una volta, al dialogo con chi sarà il nuovo ministro della pubblica istruzione. La nostra richiesta di confronto e di dialogo è già pronta, perché si possa discutere e decidere insieme una volta tanto!”

“Nel frattempo la mobilitazione continua senza sosta. Il nuovo anno si apre all’insegna della protesta in piazza e del confronto in assemblee già programmate da giorni. Il nostro invito è rivolto a tutti. Sigle sindacali, associazioni e comitati spontanei, precari e docenti di ruolo, famiglie e studenti. Ci ritroveremo già in piazza – dice il professor Vespa – il 3 gennaio 2020 alle ore 16.30 appuntamento a piazza Carlo III per un corteo nel cuore di Napoli con il secondo “Lumino Day, fiaccolata per il Lavoro”.

Successivamente il 9 gennaio saremo a Milano in assemblea dalle ore 15 al Polo Ferrara in Via Mincio, 23 per analizzare la situazione politico-sindacale a seguito dell’approvazione del Decreto Scuola e stabilire nuove forme di protesta. Infine appuntamento a Bologna il 17 gennaio alle ore 14,00 in assemblea presso l’Istituto Aldini Valeriani via Bassanelli, 9/11 e successivo corteo a partire dalle ore 17 a piazza Maggiore”.

“Affermiamo ancora una volta il nostro Diritto al Lavoro. I Docenti precari con esperienza vanno stabilizzati e non esodati! L’invito alla mobilitazione è quindi rivolto a tutti i colleghi che si impegnano quotidianamente per il rispetto del Diritto al Lavoro e dei Lavoratori” – conclude la nota dell’Associazione Docenti per i Diritti dei Lavoratori.

L’articolo Docenti per i diritti dei lavoratori: il 2020 si apre all’insegna della protesta sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Privacy, pubblicato “Manuale sul diritto europeo in materia di protezione dei dati”

Commenti disabilitati su Privacy, pubblicato “Manuale sul diritto europeo in materia di protezione dei dati”

Quale scuola media per i nostri figli? Lettera

Commenti disabilitati su Quale scuola media per i nostri figli? Lettera

ATA: 18 ore di permesso malattia spettano anche ai supplenti

Commenti disabilitati su ATA: 18 ore di permesso malattia spettano anche ai supplenti

Ogni docente dovrebbe difendere il diritto costituzionale all’istruzione. Lettera

Commenti disabilitati su Ogni docente dovrebbe difendere il diritto costituzionale all’istruzione. Lettera

Edilizia scolastica, un crollo ogni tre giorni. I fondi ci sono ma è difficile spenderli

Commenti disabilitati su Edilizia scolastica, un crollo ogni tre giorni. I fondi ci sono ma è difficile spenderli

Mobilità ATA 2019/2020: tutte le dichiarazioni da allegare alla domanda

Commenti disabilitati su Mobilità ATA 2019/2020: tutte le dichiarazioni da allegare alla domanda

Pensione con 41 anni di contributi non per tutti, ecco perchè

Commenti disabilitati su Pensione con 41 anni di contributi non per tutti, ecco perchè

Buono scuola per migliorare qualità istruzione, parola di imprenditore

Commenti disabilitati su Buono scuola per migliorare qualità istruzione, parola di imprenditore

Bussetti: il nostro sistema d’istruzione all’altezza delle innovazioni

Commenti disabilitati su Bussetti: il nostro sistema d’istruzione all’altezza delle innovazioni

Coronavirus, ripartire nell’educazione ma con criterio

Commenti disabilitati su Coronavirus, ripartire nell’educazione ma con criterio

Assunzione docenti GaE, concorsi 2016 e 2018 in altra provincia, Azzolina (M5S): nessuno scavalcherà nessuno

Commenti disabilitati su Assunzione docenti GaE, concorsi 2016 e 2018 in altra provincia, Azzolina (M5S): nessuno scavalcherà nessuno

De Cristofaro: il concorso è la risposta più adeguata in questo momento

Commenti disabilitati su De Cristofaro: il concorso è la risposta più adeguata in questo momento

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti