Docenti Ingabbiati: vogliamo ottenere nuove abilitazioni per la mobilità

Essi chiedono EQUITÀ di trattamento. Difatti, rispetto ai colleghi della Scuola Secondaria, denunciano disparità di trattamento, essendo a loro preclusa la possibilità di partecipare ai concorsi ordinari, finora banditi, ed ai percorsi abilitanti, atti a conseguire l’abilitazione per la scuola secondaria, indispensabile per la regolare progressione di carriera, come avviene in tutti i settori della Pubblica Amministrazione. Di qui la dicitura “Ingabbiati”.

L’abilitazione consentirebbe loro, in virtù della mobilità professionale, il passaggio di ruolo sulla base delle norme vigenti e nei limiti previsti dal relativo Contratto Collettivo Nazionale.

I docenti Ingabbiati di Infanzia e Primaria auspicano la disponibilità al dialogo da parte del Governo, precisando inoltre che il passaggio tra ordini di scuola, ottenuto attraverso la mobilità professionale, non andrebbe in alcun modo ad inficiare sul numero dei posti a disposizione per i precari, in quanto chi effettuerà il passaggio di ruolo, automaticamente libererebbe il suo posto di provenienza. Inoltre non ci sarebbe nessun onere per lo Stato, in quanto il costo del PAS risulterebbe interamente a carico dei docenti partecipanti.

Pronti a far valere i propri diritti e contro la discriminazione attuata dal Governo, che li considera docenti di serie B, gli Ingabbiati di Infanzia e Primaria scenderanno in piazza martedì 24 Settembre a Montecitorio, dalle ore 14:00 alle ore 17:00, congiuntamente ad esponenti politici dei maggiori Partiti Italiani e a rappresentanti della stampa e della flc CGIL, per dire a gran voce “Siamo docenti di ruolo, laureati ma ingabbiati: chiediamo EQUITÀ!”

L’articolo Docenti Ingabbiati: vogliamo ottenere nuove abilitazioni per la mobilità sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

ATA 24 mesi, domande saranno controllate entro il 31 maggio

Commenti disabilitati su ATA 24 mesi, domande saranno controllate entro il 31 maggio

Uil: Il corporativismo degli altri

Commenti disabilitati su Uil: Il corporativismo degli altri

Autismo, il ruolo dei robot nell’insegnamento. Ricerca

Commenti disabilitati su Autismo, il ruolo dei robot nell’insegnamento. Ricerca

Cellulare in classe, Fioramonti: come avere pistola in tasca e non esserne consapevoli

Commenti disabilitati su Cellulare in classe, Fioramonti: come avere pistola in tasca e non esserne consapevoli

Pensioni, dal 1° settembre potrebbero lasciare la scuola più di 33.000 docenti

Commenti disabilitati su Pensioni, dal 1° settembre potrebbero lasciare la scuola più di 33.000 docenti

Valutazione didattica a distanza: voto sì, voto no. Genitori, pedagogisti e docenti a confronto

Commenti disabilitati su Valutazione didattica a distanza: voto sì, voto no. Genitori, pedagogisti e docenti a confronto

Concorso straordinario, Granato (M5S): no rinvio 2022, nessuna criticità per svolgerlo

Commenti disabilitati su Concorso straordinario, Granato (M5S): no rinvio 2022, nessuna criticità per svolgerlo

Emergenza Coronavirus ha evidenziato due aspetti problematici della scuola: età media docenti e classi pollaio. Lettera

Commenti disabilitati su Emergenza Coronavirus ha evidenziato due aspetti problematici della scuola: età media docenti e classi pollaio. Lettera

A Palermo nasce una nuova “scuola”: Ora di Futuro

Commenti disabilitati su A Palermo nasce una nuova “scuola”: Ora di Futuro

Graduatoria interna di istituto per i docenti titolari sul sostegno: per l’inserimento non conta il vincolo quinquennale

Commenti disabilitati su Graduatoria interna di istituto per i docenti titolari sul sostegno: per l’inserimento non conta il vincolo quinquennale

Sanzione disciplinare allo studente: si ad accesso atti per conoscere accuse, ma non i nominativi

Commenti disabilitati su Sanzione disciplinare allo studente: si ad accesso atti per conoscere accuse, ma non i nominativi

Decreto scuola, PSI: notizie preoccupanti su possibile fiducia

Commenti disabilitati su Decreto scuola, PSI: notizie preoccupanti su possibile fiducia

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti