Docenti con TFA, petizione contro i PAS

Il partito di minoranza dell’attuale governo del Cambiamento è riuscito a spegnere il dissenso dei sindacati sull’autonomia differenziata della scuola pubblica, in cambio dell’ennesimo condono/sanatoria a cui siamo ormai abituati dai tempi dei governi democristiani. Il condono dovrebbe essere approvato tramite un emendamento al “decreto crescita” e consisterà nell’attivazione di nuovi PAS (percorsi abilitanti speciali), che riguarderebbero circa 55000 docenti con 36 mesi di insegnamento, dei quali uno solo sulla materia. Tali percorsi prevedono una molto blanda selezione in uscita, ma non in ingresso come invece era avvenuto per la SISS e il TFA.
I nostri dubbi sull’effettiva utilità di questo provvedimento sono molti e richiederebbero uno spazio più ampio di un breve comunicato. Proveremo comunque ad esporli in modo sintetico e con la dovuta chiarezza:

– Per quale motivo l’emendamento è stato inserito nel decreto crescita? Ci sfuggono infatti sia la logica del provvedimento sia la sua pertinenza con le altre misure inserite nel decreto di cui sopra.
Proviamo allora a riformulare la domanda: volete davvero – lo chiediamo in primo luogo alla politica e ai sindacati – che nella scuola pubblica si possa insegnare attraverso un condono (sì, perché è questa l’unica logica dell’emendamento)? Non sarebbe necessario valutare in qualche modo le effettive capacità di chi dovrebbe garantire il diritto allo studio degli studenti e delle loro famiglie?
– Un solo anno – sì, uno solo! – di servizio specifico basta davvero per entrare in ruolo? Se è così, fateci capire allora chi avrebbe mai valutato l’attitudine e le competenze professionali di questi docenti: forse lo hanno fatto da soli? E come la mettiamo con il sostegno, un ambito per cui sono richieste delle competenze molto più specifiche dell’empatia e dell’affetto degli studenti?
– A chi giova allora nuovo PAS, dal momento che il dlgs 59/17 prevede dei singoli canali di immissione per le varie categorie di precari? In questo modo non si andrà, come strombazzato nei recenti proclami, a eliminare il precariato, ma solo a creare nuove graduatorie interminabili, a generare disparità di trattamento tra docenti di diverse regioni, a bloccare ancora una volta il turnover scolastico, penalizzando ulteriormente le nuove generazioni.
La scuola italiana ha davvero bisogno di tutto questo?

L’unica conclusione a cui siamo riusciti ad arrivare è che basta evidentemente qualche mese in classe per garantire agli studenti il diritto ad avere dei bravi insegnanti, chiamati a formare e valutare dei ragazzi in fase di sviluppo senza essere stati a loro volta né formati né valutati da nessuno. Noi, tuttavia, non ci stiamo: per questo abbiamo deciso di lanciare una petizione #NOPAS insieme alle associazioni Misos e Coordinamento Scienze della Formazione Primaria Nuovo Ordinamento. Invitiamo tutti gli insegnanti a sottoscrivere e a diffondere, collegandosi a questo link: https://www.change.org/p/marco-bussetti-no-pas-basta-con-le-sanatorie-nella-scuola?fbclid=IwAR3RN1BzI19nRKZBajSdd4oD4pYb4AfjgN2ggOrUKnNfzmVIlTpom9JWSIc

L’articolo Docenti con TFA, petizione contro i PAS sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Orientamento, si lavora di più con tecnici e professionali

Commenti disabilitati su Orientamento, si lavora di più con tecnici e professionali

Riforma inclusione, sezioni specifiche per i docenti di sostegno

Commenti disabilitati su Riforma inclusione, sezioni specifiche per i docenti di sostegno

Trasferimenti docenti “esiliati” da legge 107, Sasso (Lega): PD, Renzi e M5S respingono la richiesta

Commenti disabilitati su Trasferimenti docenti “esiliati” da legge 107, Sasso (Lega): PD, Renzi e M5S respingono la richiesta

“Welcome to automation”: scadenza bando oggi 6 dicembre

Commenti disabilitati su “Welcome to automation”: scadenza bando oggi 6 dicembre

Concorso dirigenti scolastici, graduatoria attesa venerdì 26. Sindacati al Miur domani 23

Commenti disabilitati su Concorso dirigenti scolastici, graduatoria attesa venerdì 26. Sindacati al Miur domani 23

Assunzioni da graduatorie di istituto per chi ha più di 100 punti. Lettera

Commenti disabilitati su Assunzioni da graduatorie di istituto per chi ha più di 100 punti. Lettera

Concorso IRC: i sindacati chiedono assunzioni da GM 2004 e concorso 36 mesi

Commenti disabilitati su Concorso IRC: i sindacati chiedono assunzioni da GM 2004 e concorso 36 mesi

Disoccupazione dopo supplenza: chi può richiederla, scadenza domanda e requisiti

Commenti disabilitati su Disoccupazione dopo supplenza: chi può richiederla, scadenza domanda e requisiti

Coronavirus, esame secondaria I grado: possibile riduzione a semplice tesina

Commenti disabilitati su Coronavirus, esame secondaria I grado: possibile riduzione a semplice tesina

Calendario scolastico 19/20. A Bolzano le lezioni cominciano il 5 settembre

Commenti disabilitati su Calendario scolastico 19/20. A Bolzano le lezioni cominciano il 5 settembre

Dirigenti neoassunti, Udir: solo uno su due assegnato prima regione scelta, servirà mobilità straordinaria

Commenti disabilitati su Dirigenti neoassunti, Udir: solo uno su due assegnato prima regione scelta, servirà mobilità straordinaria

XII Congresso Nazionale Fism, Cei: parità tra scuole è garanzia per tutti

Commenti disabilitati su XII Congresso Nazionale Fism, Cei: parità tra scuole è garanzia per tutti

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti