Docente sostegno, ha obbligo di partecipazione alla gita scolastica?

Si premette che tutte le attività che non rientrano nell’orario obbligatorio di insegnamento o in quello funzionale (40+40 ore) e ancora ciò che non è disposto da norme o leggi specifiche non può essere imposto.

Il Ministero con nota 22009/2012 ha affermato che “L’effettuazione di viaggi di istruzione e visite guidate deve tenere conto dei criteri definiti dal Collegio dei docenti in sede di programmazione dell’azione educativa (cfr. art. 7, D.lgs. n. 297/1994), e dal Consiglio di istituto o di circolo nell’ambito dell’organizzazione e programmazione della vita e dell’attività della scuola (cfr. art. 10, comma 3, lettera e), D.lgs. n. 297/1994).

A decorrere dal 1° settembre 2000, il “Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche”, emanato con il D.P.R. 275/1999, ha configurato la completa autonomia delle scuole anche in tale settore; pertanto, la previgente normativa in materia (a titolo esemplificativo, si citano: C.M. n. 291 – 14/10/1992; D.lgs n. 111 – 17/03/1995; C.M. n. 623 – 02/10/1996; C.M. n. 181 – 17/03/1997; D.P.C.M. n. 349 – 23/07/1999), costituisce opportuno riferimento per orientamenti e suggerimenti operativi, ma non riveste più carattere prescrittivo.”

Le istituzioni scolastiche hanno completa autonomia in materia di organizzazione e responsabilità delle visite guidate e viaggi di istruzione. Spetta quindi agli Organi Collegiali fissare i criteri generali organizzativi di tutte le tipologie di uscita e ancora meglio approvare uno specifico Regolamento. Inoltre il Collegio dei docenti e i Consigli di classe potranno intervenire per la programmazione didattica.

La prima cosa da verificare è l’esistenza della disponibilità dei docenti accompagnatori. Senza tale disponibilità nessuna uscita o viaggio potrà essere organizzato.

Pertanto, nelle discussioni che poi porteranno alla deliberazione di tali viaggi/uscite, sarà premura del Dirigente verificare quanti docenti siano disponibili ad accompagnare gli allievi, quanti altri si offrono per un’eventuale sostituzione e sarà bene che delle dichiarazioni di disponibilità o indisponibilità se ne lasci traccia nei relativi verbali.

La delibera attraverso cui l’organo collegiale autorizza l’uscita o il viaggio dovrà quindi contenere il numero ed i nominativi degli accompagnatori e di eventuali loro sostituti (per eventuale indisponibilità dei titolari).

Pertanto, nel caso di non disponibilità da parte tua alla partecipazione di uscite e viaggi di istruzione, non dovrai fare altro che farlo presente nelle apposite sedute degli organi collegiali in cui si affronterà l’argomento, con la premura di far verbalizzare la tua non disponibilità.

Il fatto che tu sia insegnante di sostegno non cambia la procedura e il diritto di non voler partecipare a tali iniziative.

In ultimo ricordiamo che anche la C.M. 291/92, art. 8,  comma 2, quando era in vigore, prevedeva che nel caso di partecipazione alle gite scolastiche di uno o più alunni portatori di handicap “si demanda alla ponderata valutazione dei competenti organi collegiali di provvedere, in via prioritaria, alla designazione di un qualificato accompagnatore nonché di predisporre ogni altra misura di sostegno“.

Quindi anche la circolare (che ricordiamo non è più in vigore) non poneva alcun obbligo all’insegnante di sostegno di partecipare alle gite scolastiche.

Gite di istruzione. Quanti accompagnatori per gli alunni?

Gite d’istruzione, troppe responsabilità. Si è obbligati ad accompagnare gli studenti?

Per maggiori dettagli sugli aspetti normativi vi rimandiamo alla seguente guida: Visite guidate e viaggi di istruzione: normativa, compensi, non obbligo per i docenti accompagnatori

L’articolo Docente sostegno, ha obbligo di partecipazione alla gita scolastica? sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

“Un giorno in Senato – Incontri di studio e formazione”, elenco vincitori concorso

Commenti disabilitati su “Un giorno in Senato – Incontri di studio e formazione”, elenco vincitori concorso

Aumento stipendio e scatto anzianità 2013: Gilda consegna oltre 30mila firme

Commenti disabilitati su Aumento stipendio e scatto anzianità 2013: Gilda consegna oltre 30mila firme

Il Partito Democratico ha un piano: nuovi asili nido, libri di testo gratuiti, aumenti stipendio insegnanti, scuole più belle e sicure

Commenti disabilitati su Il Partito Democratico ha un piano: nuovi asili nido, libri di testo gratuiti, aumenti stipendio insegnanti, scuole più belle e sicure

Precedenza assoluta nella Mobilità per chi assiste il familiare disabile. Sentenza

Commenti disabilitati su Precedenza assoluta nella Mobilità per chi assiste il familiare disabile. Sentenza

Decreto sull’inclusione. Cobas: permetterà tagli dell’organico di sostegno, svaluterà ruolo docenti, attacca la 104

Commenti disabilitati su Decreto sull’inclusione. Cobas: permetterà tagli dell’organico di sostegno, svaluterà ruolo docenti, attacca la 104

Rientro a scuola, task force incontra associazioni paritarie

Commenti disabilitati su Rientro a scuola, task force incontra associazioni paritarie

Retribuzione della malattia con diversi contratti, gravi patologie e computo

Commenti disabilitati su Retribuzione della malattia con diversi contratti, gravi patologie e computo

La Scuola? Un’azienduola in cui si finge di valutare. Lettera

Commenti disabilitati su La Scuola? Un’azienduola in cui si finge di valutare. Lettera

La regione Toscana ha approvato il Piano di Dimensionamento a.s. 2020/21

Commenti disabilitati su La regione Toscana ha approvato il Piano di Dimensionamento a.s. 2020/21

Scuola infanzia, più alunni frequentanti al Sud. Dati Eurostat

Commenti disabilitati su Scuola infanzia, più alunni frequentanti al Sud. Dati Eurostat

PEI provvisorio in vigore da quest’anno: quando va redatto, da chi e in quali casi. Guida per immagini

Commenti disabilitati su PEI provvisorio in vigore da quest’anno: quando va redatto, da chi e in quali casi. Guida per immagini

Nidi e centri estivi, le regole per riaprire

Commenti disabilitati su Nidi e centri estivi, le regole per riaprire

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti