Docente collocato fuori ruolo per insegnamento all’estero: per quanti anni conserva la titolarità nella sua scuola?

Una lettrice ci scrive:

Sono un’insegnante di lingue della scuola secondaria di secondo grado, già titolare di cattedra in un Liceo Scientifico e attualmente in servizio presso un’università francese in qualità di lettrice di italiano, a seguito di concorso bandito dal Ministero degli Affari Esteri.

Vorrei sapere:

– per quanto tempo, a decorrere dalla nomina presso l’università straniera, conservo la titolarità nell’istituto scolastico di provenienza;

– se ho diritto, durante questo periodo, a restare inserita nelle graduatorie interne d’istituto”

 La titolarità nella scuola si conserva per cinque anni

Come stabilisce la nota ministeriale 19450/2017, i docenti collocati fuori ruolo hanno diritto a conservare la loro sede di titolarità per 5 anni e, conseguentemente, i collocamenti fuori ruolo che abbiano durata superiore ad un quinquennio comportano la perdita della sede di titolarità.

Priorità per assegnazione sede dopo il quinquennio

I docenti che perdono la titolarità, all’atto del rientro in ruolo hanno priorità di rientro come titolari, secondo le modalità definite in sede di contrattazione collettiva nazionale integrativa in materia di mobilità.

Nel CCNI sulla mobilità, viene, infatti, riservato all’argomento uno specifico articolo, precisamente l’art.7 comma 1 dove viene esplicitato quanto segue:

Le operazioni di mobilità del personale docente, sono precedute dalle assegnazioni di sede definitiva disposte nei confronti di quelle categorie di personale che cessano dal collocamento fuori ruolo e che vengono restituite al proprio ruolo e alla titolarità di provenienza. Tale personale docente è assegnato, a domanda, ad una scuola disponibile tra quelli richieste in una provincia di sua scelta, per la stessa classe di concorso e lo stesso ruolo di appartenenza all’atto del collocamento fuori ruolo oppure per una classe di concorso di cui possieda l’abilitazione nello stesso limite di cui al comma 6 del successivo art. 8” ( cioè nel rispetto dell’aliquota del 10% riservata alla mobilità professionale al termine dei trasferimenti provinciali).

Nella sequenza operativa stabilita nell’Allegato1 del contratto, dove viene indicato l’ordine delle operazioni nei trasferimenti e nei passaggi, questi movimenti rientrano nelle operazioni propedeutiche che precedono i trasferimenti provinciali e riguardano l’operazione n.2 (Assegnazione della scuola ai docenti che rientrano dal fuori ruolo).

Docente collocato  fuori ruolo e graduatoria interna di istituto

Il docente collocato fuori ruolo in quanto impegnato in attività di insegnamento all’estero, conservando per cinque anni la titolarità nella scuola, deve essere inserito nella graduatoria interna di istituto come tutti i docenti titolari nella scuola

Tale diritto decade dopo il quinquennio in quanto il docente collocato fuori ruolo se non rientra nel suo ruolo, perde la titolarità e dovrà chiedere il rientro per l’assegnazione della scuola di titolarità

L’articolo Docente collocato fuori ruolo per insegnamento all’estero: per quanti anni conserva la titolarità nella sua scuola? sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Concorso Miur Assocalzaturifici “Contro il riscaldamento globale servono idee fresche”, scadenza 30 aprile

Commenti disabilitati su Concorso Miur Assocalzaturifici “Contro il riscaldamento globale servono idee fresche”, scadenza 30 aprile

Mobilità ATA 2020, domande trasferimento e passaggio. Ecco quale prevale

Commenti disabilitati su Mobilità ATA 2020, domande trasferimento e passaggio. Ecco quale prevale

M5S: nuove 48.000 assunzioni di insegnanti a tempo indeterminato

Commenti disabilitati su M5S: nuove 48.000 assunzioni di insegnanti a tempo indeterminato

Inizio anno scolastico, Collegio Docenti sceglie trimestre o quadrimestre. Motivazioni didattiche e organizzative

Commenti disabilitati su Inizio anno scolastico, Collegio Docenti sceglie trimestre o quadrimestre. Motivazioni didattiche e organizzative

Gli Amnesty Kids al Miur: occorre agire contro le parole d’odio

Commenti disabilitati su Gli Amnesty Kids al Miur: occorre agire contro le parole d’odio

Snals su Invalsi 2019: Autonomia differenziata non è ricetta giusta

Commenti disabilitati su Snals su Invalsi 2019: Autonomia differenziata non è ricetta giusta

Mobilità docente di sostegno: la tipologia di movimento richiedibile dipende dal vincolo quinquennale

Commenti disabilitati su Mobilità docente di sostegno: la tipologia di movimento richiedibile dipende dal vincolo quinquennale

Fendi dona alla città di Roma 50mila mascherine per maestre ed educatrici

Commenti disabilitati su Fendi dona alla città di Roma 50mila mascherine per maestre ed educatrici

La scuola a prova di coronavirus. Lettera

Commenti disabilitati su La scuola a prova di coronavirus. Lettera

Rete Istituti Professionali ad Indirizzo Servizi per la Sanità: reclutare diplomati per emergenza sanitaria

Commenti disabilitati su Rete Istituti Professionali ad Indirizzo Servizi per la Sanità: reclutare diplomati per emergenza sanitaria

Rissa alla Camera, Casa (M5S): a studenti rimarrà ricordo di Deputati animati dai peggiori rancori

Commenti disabilitati su Rissa alla Camera, Casa (M5S): a studenti rimarrà ricordo di Deputati animati dai peggiori rancori

Supplenze, conferma dei docenti di sostegno. Petizione

Commenti disabilitati su Supplenze, conferma dei docenti di sostegno. Petizione

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti