Distracted Mind

Il nostro universo è ormai saturo di informazioni (che traboccano con finestre pop-up, smartphone, sms, chat, e-mail, social media e videogiochi) e noi dobbiamo essere disponibili ventiquattr’ore al giorno, sette giorni su sette, 365 giorni all’anno.
È arrivato il momento di prendere atto che la tecnologia distrae la nostra attenzione dagli aspetti importanti della vita e di capire non solo perché siamo così sensibili alle interferenze, ma anche come trovare un “segnale in mezzo al rumore” nel nostro mondo ipertecnologizzato.

Distracted Mind non è un manuale pseudo-scientifico che offra TAC a colori o una dubbia neuroscienza. Adam Gazzaley, neuroscienziato cognitivo all’avanguardia nello studio di come il cervello gestisce distrazioni e interruzioni, e Larry D. Rosen, psicologo che si occupa di “psicologia della tecnologia” da oltre trent’anni, ci spiegano perché non riusciamo a navigare con successo nel nostro moderno ecosistema tecnologico e come questo abbia avuto un effetto negativo sulle nostre sicurezze, sulle nostre capacità cognitive, sulla nostra educazione, nei nostri rapporti sul lavoro, con la famiglia e con gli amici.

Distracted Mind 
non solo spiega perché il nostro cervello fatica a tenere il passo con le esigenze della comunicazione e dell’informazione, ma offre strategie pratiche per cambiare il nostro comportamento e migliorare il funzionamento del cervello nell’alleviare tali interferenze e conseguire in modo più efficace gli obiettivi che ci poniamo.

Distracted Mind 
non ci chiede di lasciare a casa il cellulare, ma ci insegna ad usarlo meglio.

 


Distracted mind
Cervelli antichi in un mondo ipertecnologizzato
Adam Gazzaley, Larry D. Rosen
FrancoAngeli, 2018
pp. 308, € 32,00

L’articolo Distracted Mind sembra essere il primo su Ferpi.

Leggi Tutto

Fonte Ferpi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

GDPR, istruzioni per l’uso

Commenti disabilitati su GDPR, istruzioni per l’uso

Data Driven, progettare secondo il paradigma della UX

Commenti disabilitati su Data Driven, progettare secondo il paradigma della UX

II giornalismo non è comunicazione

Commenti disabilitati su II giornalismo non è comunicazione

Nasce AgiFactory

Commenti disabilitati su Nasce AgiFactory

Il valore dei Big Data: interpretare i dati per comunicare meglio

Commenti disabilitati su Il valore dei Big Data: interpretare i dati per comunicare meglio

Disastri Naturali: una comunicazione responsabile?

Commenti disabilitati su Disastri Naturali: una comunicazione responsabile?

Social: come funziona l’algoritmo

Commenti disabilitati su Social: come funziona l’algoritmo

Food, Wine & Co.: a novembre la settima edizione

Commenti disabilitati su Food, Wine & Co.: a novembre la settima edizione

Food, Wine & Co., focus sull’enogastronomia

Commenti disabilitati su Food, Wine & Co., focus sull’enogastronomia

Open Lobby: al via una survey su lobbying e democrazia

Commenti disabilitati su Open Lobby: al via una survey su lobbying e democrazia

Le aziende del futuro: fluide, porose, disponibili al cambiamento

Commenti disabilitati su Le aziende del futuro: fluide, porose, disponibili al cambiamento
<a href=#comunicobene goes to London" title="#comunicobene goes to London"/>

#comunicobene goes to London

Commenti disabilitati su #comunicobene goes to London

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti