Dispersione scolastica, Flc Cgil: indispensabile colmare gap in istruzione tra Nord e Sud

Infatti, a fronte di un dato nazionale pari al 14,5%, “nel 2018 in Sardegna il 23% dei giovani ha lasciato la scuola prima del conseguimento del titolo di studio, seguono la Sicilia con il 22,1% e la Calabria con il 20,3% […] Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia (entrambe con l’8,9%), Abruzzo (8,8%) e Umbria (8,4%) sono le regioni più virtuose”.

Siamo di fronte a circa 600 mila ragazzi che hanno abbandonato precocemente la scuola, un dato che il rapporto intreccia con le opportunità perse dal sistema economico nazionale, affiancandolo ai circa 62 mila giovani che hanno lasciato l’Italia per trasferirsi all’estero. Due volti contrapposti della stessa medaglia: un’incapacità complessiva di valorizzare l’istruzione e di dare all’Italia la possibilità di promuovere le vocazioni e i talenti.

Questi dati rappresentano, ancora una volta, la mancanza di progettualità dei decisori politici, che per anni non hanno saputo o non hanno voluto leggere tutte le rilevazioni effettuate sul sistema scolastico. Sulla Scuola, sull’Università, sulla Ricerca è necessario un forte investimento che ne colmi le macroscopiche disuguaglianze, sapendo che l’istruzione non è addestramento, che le professionalità di oggi saranno obsolete già domani e che la capacità di comprendere la realtà, di saperla criticare e cambiare sono le caratteristiche principali di un cittadino responsabile, ancor più che di un lavoratore efficace.

Come ci ricorda la CGIA di Mestre “le cause che determinano l’abbandono scolastico sono principalmente culturali, sociali ed economiche: i ragazzi che provengono da ambienti socialmente svantaggiati e da famiglie con uno scarso livello di istruzione hanno maggiori probabilità di abbandonare la scuola prima di aver completato il percorso di studi.”

La ministra Azzolina e il ministro Manfredi, abbiano il coraggio e la consapevolezza di sapere che viviamo un’autentica emergenza – dichiara Francesco Sinopoli, segretario Generale della FLC CGIL – che, in tempi di minacciata autonomia differenziata, la Scuola e l’Università hanno principalmente bisogno di essere più forti e più presenti lì dove il contesto è più deprivato: più strumenti, più personale, più tempo scuola, maggiori finanziamenti al sistema dell’istruzione possono essere la risposta alle complicate condizioni economiche e sociali del nostro Paese”.

L’articolo Dispersione scolastica, Flc Cgil: indispensabile colmare gap in istruzione tra Nord e Sud sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Maturità 2019, evviva il nuovo Colloquio. Non se ne poteva più della tesina scopiazzata!

Commenti disabilitati su Maturità 2019, evviva il nuovo Colloquio. Non se ne poteva più della tesina scopiazzata!

Donazzan: tutelare le diplomate magistrali

Commenti disabilitati su Donazzan: tutelare le diplomate magistrali

Immissioni in ruolo Quota 100, il chiarimento “esclusi docenti inseriti con riserva”

Commenti disabilitati su Immissioni in ruolo Quota 100, il chiarimento “esclusi docenti inseriti con riserva”

Scuole paritarie, Delrio (PD): impegno in Parlamento per sostegno adeguato

Commenti disabilitati su Scuole paritarie, Delrio (PD): impegno in Parlamento per sostegno adeguato

Esami di Maturità 2020 in presenza: una follia, nella mia scuola molti docenti prossimi ai 60 anni

Commenti disabilitati su Esami di Maturità 2020 in presenza: una follia, nella mia scuola molti docenti prossimi ai 60 anni

A lezione di Costituzione nelle aule parlamentari. Nuovi bandi per le scuole

Commenti disabilitati su A lezione di Costituzione nelle aule parlamentari. Nuovi bandi per le scuole

Genitori ritirano figli dalle lezioni: la maestra è troppo assente

Commenti disabilitati su Genitori ritirano figli dalle lezioni: la maestra è troppo assente

Iscrizioni on line prime classi. Da oggi 9 gennaio possibile registrarsi al portale MIUR, dal 16 la compilazione della domanda

Commenti disabilitati su Iscrizioni on line prime classi. Da oggi 9 gennaio possibile registrarsi al portale MIUR, dal 16 la compilazione della domanda

Concorso ordinario secondaria, al via domande: inserire il voto di laurea, quanti punti in graduatoria [Guida con immagini]

Commenti disabilitati su Concorso ordinario secondaria, al via domande: inserire il voto di laurea, quanti punti in graduatoria [Guida con immagini]

IV: depositata proposta legge per assumere laureati in scienze motorie a scuola

Commenti disabilitati su IV: depositata proposta legge per assumere laureati in scienze motorie a scuola

Coronavirus, Liguria: contributi accudimento figli nel periodo di sospensione attività scuole. Domande entro 16 aprile

Commenti disabilitati su Coronavirus, Liguria: contributi accudimento figli nel periodo di sospensione attività scuole. Domande entro 16 aprile

Maturità 2019 prova di Italiano, Bussetti “tema storico era un flop, nostre simulazioni apprezzate”

Commenti disabilitati su Maturità 2019 prova di Italiano, Bussetti “tema storico era un flop, nostre simulazioni apprezzate”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti