Disabile in classe, genitori lasciano figli a casa. Docenti: la scuola è aperta a tutti

Sostegno, boom supplenze: più di 60 mila i docenti non abilitati

Gli alunni sono stati tenuti per un giorno a casa in segno di protesta. Il motivo? Un’alunna disabile che, secondo i genitori, creerebbe difficoltà alla classe.

Il fatto è accaduto l’11 ottobre, ma soltanto ora viene reso noto da un avviso pubblicato, nel sito dell’istituto, il 28 ottobre.

La comunità educante intende, in questo particolare momento, ribadire con forza e determinazione che l’idea dell’inclusione, oggi più che mai, è parte integrante e fondante del corredo genetico di questa istituzione scolastica” si legge nella nota.

Una idea, quella dell’inclusione, che oggi più che in passato deve essere difesa e protetta; con il procedere concreto e quotidiano che trova il suo significato ultimo nella progettazione, nella formazione e nella ricerca del benessere di tutti i ragazzi e di tutti i genitori che hanno deciso di affidare le sorti educative e umane dei loro figli alla nostra scuola.

La scuola è una comunità e come tale deve occuparsi di tutti e in particolar modo di chi ne ha più bisogno, anche perché come docenti ci sentiamo particolarmente legati all’idea dei nostri padri costituenti che scrivevano nell’articolo 34 della nostra Costituzione: ‘La scuola è aperta a tutti …’.

Sappia la comunità di Lodi che troverà nella nostra scuola un presidio forte di inclusione, legalità e amore per la bellezza intesa come costante ricerca del benessere per chiunque varchi la soglia del nostro istituto” conclude la nota ufficiale del collegio dei docenti riunitosi il 24 ottobre.

L’articolo Disabile in classe, genitori lasciano figli a casa. Docenti: la scuola è aperta a tutti sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti