Diplomati magistrale con riserva, assunti da concorso, potranno chiedere utilizzo sullo stesso posto

La problematica

Era stata affrontata da alcuni sindacati nell’incontro di informativa al Miur sulle immissioni in ruolo del 2 luglio.

In quell’occasione è stato chiesto quale soluzione il Ministero intenda adottare per i diplomati magistrale ante 2001/02 già immessi in ruolo con riserva e che a causa delle sentenze di merito negative rischiano la trasformazione del contratto da tempo indeterminato a tempo determinato con tutte le problematiche connesse ai casi e avanzato la proposta di consentire la possibilità di essere confermati nell’attuale scuola di servizio qualora destinatari di una nomina dalle graduatorie del concorso straordinario.

Accordo Lombardia

In attesa della risposta a livello nazionale, il contratto decentrato sulle utilizzazioni è intervenuto con una parziale soluzione.

L’accordo consente infatti ai docenti in ruolo con riserva, che hanno ricevuto la sentenza negativa e che quindi perdono il posto a tempo indeterminato, di poter chiedere l’utilizzazione sullo stesso posto, qualora individuati nuovamente in ruolo in base allo scorrimento delle graduatorie del concorso straordinario DDG n. 1456 del 7 novembre 2018.

Ricordiamo infatti che in Lombardia è ancora attiva solo la graduatoria infanzia posto comune, mentre primaria posto comune e sostegno sia infanzia che primaria sono esaurite, per cui sono probabili immissioni in ruolo dal concorso straordinario.

La domanda di utilizzazione andrà presentata, in modalità cartacea, entro due giorni dall’immissione in ruolo all’ufficio Scolastico di riferimento.

N.B. L’accordo è valido al momento solo per la Lombardia, adesso bisogna attendere i testi per le altre regioni, nonché le decisioni a livello nazionale.

Il testo dell’accordo utilizzazioni a.s. 2019/20 Lombardia

L’articolo Diplomati magistrale con riserva, assunti da concorso, potranno chiedere utilizzo sullo stesso posto sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti