Dieci curiosità sui boschi italiani

Scoprite dieci curiosità sui boschi italiani che pochi conoscono. La nostra vita è possibile solo grazie alle piante: una buona ragione per conoscerle e rispettarle.

Dieci curiosità sui boschi italiani

Quanti alberi ci sono in Italia?

In Italia ci sono 11 milioni di ettari coperti da boschi, che corrispondono al 40% del territorio italiano.

È vero che ci sono sempre meno alberi?

No (non in Italia): tra il 1900 e il 2015 le aree coperte da bosco sono quasi raddoppiate (+72%). Infatti, sono sempre meno le aree coltivate e i campi abbandonati si coprono rapidamente di vegetazione.

I boschi sono tutti naturali?

Dipende: il bosco incontaminato è un paesaggio naturale. Quando l’uomo pianta nuovi alberi, taglia gli alberi in eccesso e pulisce il sottobosco, allora si parla di bosco semi-naturale. Più dell’80% dei boschi italiani sono semi-naturali.

Quali sono gli alberi più diffusi in Italia?

La specie più diffusa in Italia è il faggio: oltre un milione di ettari boschivi in Italia sono faggeti. Il secondo posto è occupato dalla quercia (poco meno di un milione di ettari) e il terzo dall’abete rosso (mezzo milione di ettari).

Tagliare alberi è sempre sbagliato?

Dipende: se il bosco è gestito in modo sostenibile, il taglio di alcuni alberi non lo danneggia. Infatti, per ogni pianta abbattuta ne viene piantata un’altra. Inoltre, abbattere gli alberi malati può migliorare lo stato di salute di un bosco, evitando che si diffondano malattie e parassiti.

Il legno è un materiale rinnovabile?

Se il bosco da cui proviene è gestito in modo sostenibile, sì. Infatti, per ogni pianta abbattuta se ne piantano di nuove, mantenendo il bosco in salute. Il legno, inoltre, è un materiale meno inquinante della plastica.

Qual è il principale nemico dei boschi?

Il cambiamento climatico. Infatti, il clima più caldo porta siccità, che causa un aumento degli incendi forestali e della loro gravità. Inoltre, il riscaldamento globale favorisce lo sviluppo di parassiti molto pericolosi per le foreste, come il bostrico, un coleottero capace di distruggere intere foreste di abete. Infine, il cambiamento climatico causa tempeste, alluvioni e altri fenomeni climatici estremi capaci di spazzare via milioni di alberi in pochi giorni (com’è successo in Veneto e Trentino con la tempesta Vaia, nel 2018).

Quanto valgono (in teoria) i boschi italiani?

Cinque miliardi di euro l’anno. Gli esperti hanno stimato che se venissero gestiti in modo attivo e sostenibile, i boschi italiani potrebbero generare 5 miliardi di euro ogni anno. Questa stima non tiene conto dei servizi naturali: infatti i boschi  proteggono dalle alluvioni, dall’erosione del suolo e ci forniscono l’ossigeno che respiriamo.

Quanto valgono (nei fatti) i boschi italiani?

Molto meno. Purtroppo l’Italia non ha una gestione forestale brillante: solo il 10% dei nostri boschi sono gestiti in modo sostenibile e la maggior parte del legname che utilizziamo viene importato da altri paesi europei. Questo significa che perdiamo ogni anno miliardi di euro e migliaia di posti di lavoro.

Quanta CO2 assorbono i nostri boschi?

In condizioni normali, gli alberi italiani riescono ad assorbire la maggior parte dell’anidride carbonica prodotta dalle nostre industrie e dalle altre attività umane. Purtroppo, gli incendi forestali immettono nell’aria quantità enormi di CO2 azzerando – o diminuendo in modo importante – l’effetto benefico. Per questa ragione occorre aumentare ulteriormente la superficie boschiva e migliorare la gestione forestale per ridurre gli incendi.

Leggete anche:

Leggi Tutto

Fonte portalebambini.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

Tre segreti per potenziare la creatività

Commenti disabilitati su Tre segreti per potenziare la creatività

Agostina

Commenti disabilitati su Agostina

Formiche da colorare

Commenti disabilitati su Formiche da colorare

Alessandra

Commenti disabilitati su Alessandra

Pipistrelli da colorare

Commenti disabilitati su Pipistrelli da colorare

Ignazio

Commenti disabilitati su Ignazio

Disegni da colorare e da stampare per bambini

Commenti disabilitati su Disegni da colorare e da stampare per bambini

L’origine del suono della pioggia

Commenti disabilitati su L’origine del suono della pioggia

Sole da colorare

Commenti disabilitati su Sole da colorare

Annalisa

Commenti disabilitati su Annalisa

Antonia

Commenti disabilitati su Antonia

Alberto

Commenti disabilitati su Alberto

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti