Dieci anni fa moriva il maestro Mastrogiovanni. Una lettera di Grazia Serra

87ore4 agosto 2009 – 4 agosto 2019

Quest’anno è ancora più dura.

Dieci anni fa moriva zio Franco e dieci anni fa cambiava per sempre la vita della mia famiglia.

Ricordo quando io e mio padre abbiamo visto per la prima volta le immagini di quel video, quando abbiamo portato i vestiti in obitorio, quando papà non dormiva ma trascriveva minuto per minuto quello che si vedeva in quelle 90 e più ore di video. Lo ha fatto mio padre non perché fosse il più forte, ma perché non si dava pace, non credeva a quello che vedeva e voleva che mio zio ottenesse giustizia, almeno da morto e nel Tribunale di Vallo della Lucania. Poi abbiamo iniziato a ricevere altre richieste d’aiuto. E sopratutto papà non si è mai risparmiato. Ormai questa battaglia era la nostra vita. In questi dieci anni non abbiamo più avuto una normalità, il tempo è stato scandito dalle udienze, poi dalle sentenze e dal dolore. Tanto. Troppo. Anche quando mancavano le forze, ed è successo tante volte, siamo andati avanti perché la morte di zio Franco doveva servire per evitarne altre. Solo questo ci avrebbe dato pace.

Da circa due anni mio padre si è ammalato, siamo in ospedale da qualche mese e oggi sono arrabbiata perché non solo hanno ucciso mio zio ma hanno distrutto gli anni più belli della mia vita e sono sicura che la malattia di mio padre sia dovuta anche allo stress e al dolore degli ultimi dieci anni. Ma sono sicura che se anche si potesse ritornare indietro mio padre rifarebbe lo stesso. Quanto sono orgogliosa di essere tua figlia e quanto ti amo. Quest’anno caro zio Franco trasmettici tu, come puoi, un po’ di forza. Ne abbiamo tanto bisogno.

Grazia Serra

Leggi Tutto

Fonte forumsalutementale.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

Diritti, libertà e servizi: verso la Conferenza Nazionale per la Salute Mentale

Commenti disabilitati su Diritti, libertà e servizi: verso la Conferenza Nazionale per la Salute Mentale

Le ragioni del Ddl. I diritti valore assoluto

Commenti disabilitati su Le ragioni del Ddl. I diritti valore assoluto

La città che cura al Public Space Innovation BZ

Commenti disabilitati su La città che cura al Public Space Innovation BZ

Rems di Barete, immobilismo della Regione

Commenti disabilitati su Rems di Barete, immobilismo della Regione

Cagliari e Sassari verso la Conferenza Nazionale per la Salute Mentale

Commenti disabilitati su Cagliari e Sassari verso la Conferenza Nazionale per la Salute Mentale

Morire legati al letto, a vent’anni, per un incendio in ospedale

Commenti disabilitati su Morire legati al letto, a vent’anni, per un incendio in ospedale

Annuario SOUQ 2019: Istituzioni e conflitti

Commenti disabilitati su Annuario SOUQ 2019: Istituzioni e conflitti

40#180 Incontro a Salerno:” C’era una volta la città dei matti “

Commenti disabilitati su 40#180 Incontro a Salerno:” C’era una volta la città dei matti “

Collana 180. Archivio critico della salute mentale – La città che cura

Commenti disabilitati su Collana 180. Archivio critico della salute mentale – La città che cura

Contenzione fisica. regioni in audizione al senato

Commenti disabilitati su Contenzione fisica. regioni in audizione al senato

40#180 Intorno al ’68: i manicomi, l’istituzione negata e le nostre letture

Commenti disabilitati su 40#180 Intorno al ’68: i manicomi, l’istituzione negata e le nostre letture

40#180: Borgna: “Basaglia capì che era necessario recuperare l’individuo”

Commenti disabilitati su 40#180: Borgna: “Basaglia capì che era necessario recuperare l’individuo”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti