Depressione, scoperte 15 regioni di Dna associate alla malattia. “Un aiuto per sviluppare nuove terapie”

Depressione, scoperte 15 regioni di Dna associate alla malattia. “Un aiuto per sviluppare nuove terapie”

Commenti disabilitati su Depressione, scoperte 15 regioni di Dna associate alla malattia. “Un aiuto per sviluppare nuove terapie”

“Identificare i geni che influenzano il rischio di una malattia è un primo passo verso la sua comprensione”. Roy Perlis del Massachusetts General Hospital, è il coordinatore di un gruppo di ricerca che ha identificato 15 regioni di Dna associate con la depressione. I ricercatori, tra cui Ashley Winslow dell’università americana della Pennsylvania e David Hinds, della società specializzata in test genetici 23andMe, hanno svelato che molte di esse sono vicine ai geni coinvolti nello sviluppo del cervello. Pubblicata sulla rivista Nature Genetics, la scoperta potrebbe aiutare a sviluppare nuove terapie.

La novità della ricerca consiste anche nell’aver coinvolto, invece che dei non volontari, persone che avevano fatto test genetici. Complessivamente sono stati analizzati i dati di 338.000 persone di origine europea presenti nella banca dati della società americana 23andMe, oltre 75.000 dei quali con problemi di depressione. Secondo Perlis soperte di questo tipo ”offrono nuovi obiettivi su cui puntare per lo sviluppo di nuovi trattamenti”. Le attuali terapie, ha aggiunto, puntano a colpire neurotrasmettitori scoperti oltre 40 anni fa e “abbiamo davvero bisogno di nuovi trattamenti. Speriamo che la scoperta di questi geni ci offra nuove strategie di cura”.

Nonostante sia noto che la familiarità è un elemento importante nella depressione, per la maggior parte gli studi genetici precedenti non sono stati in grado di identificare le varianti genetiche responsabili della malattia. Finora l’attenzione si era concentrata su due regioni del Dna che contribuiscono al rischio nelle donne cinesi, ma le varianti sono rare nelle altre popolazioni. Secondo i ricercatori le diverse forme in cui compare la depressione, dai disturbi dell’umore a quelli del sonno e dell’appetito, implica che la malattia sia dovuta all’attività di molti geni, che singolarmente hanno effetti così deboli da essere difficilmente individuabili se non si coinvolgono numerosi volontari.

L’articolo Depressione, scoperte 15 regioni di Dna associate alla malattia. “Un aiuto per sviluppare nuove terapie” proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Scienza, team di paleontologi: “Gli uomini di Neanderthal sono stati i primi dentisti della storia: usavano ossi e fusti d’erba”

Commenti disabilitati su Scienza, team di paleontologi: “Gli uomini di Neanderthal sono stati i primi dentisti della storia: usavano ossi e fusti d’erba”

“La crosta terrestre? Potrebbe essere piovuta dal cielo”

Commenti disabilitati su “La crosta terrestre? Potrebbe essere piovuta dal cielo”

Sicilia, un parco astronomie sulle Madonie. E fra due anni sarà caccia agli asteroidi e pianeti extrasolari

Commenti disabilitati su Sicilia, un parco astronomie sulle Madonie. E fra due anni sarà caccia agli asteroidi e pianeti extrasolari

Vaccini, in 15 paesi europei nemmeno uno obbligatorio. “L’imposizione non fa crescere la copertura”

Commenti disabilitati su Vaccini, in 15 paesi europei nemmeno uno obbligatorio. “L’imposizione non fa crescere la copertura”

Regali di Natale, “empatia e concretezza i criteri per quelli perfetti”

Commenti disabilitati su Regali di Natale, “empatia e concretezza i criteri per quelli perfetti”

Dieta vegana ai bimbi, parla l’esperto: “Danneggia e compromette la salute”

Commenti disabilitati su Dieta vegana ai bimbi, parla l’esperto: “Danneggia e compromette la salute”

In stato vegetativo da 15 anni, recupera uno stato minimo di coscienza grazie alla stimolazione del nervo vago

Commenti disabilitati su In stato vegetativo da 15 anni, recupera uno stato minimo di coscienza grazie alla stimolazione del nervo vago

Robotica, grazie a un guanto hi-tech sei quadriplegici riescono a mangiare da soli e bere il caffè

Commenti disabilitati su Robotica, grazie a un guanto hi-tech sei quadriplegici riescono a mangiare da soli e bere il caffè

Fisica, ipotizzata una quinta forza fondamentale mediata dal bosone X “Se confermato sarebbe rivoluzionario”

Commenti disabilitati su Fisica, ipotizzata una quinta forza fondamentale mediata dal bosone X “Se confermato sarebbe rivoluzionario”

I ‘farmaci omeopatici’ sono inutili ma almeno evitiamo che contengano schifezze

Commenti disabilitati su I ‘farmaci omeopatici’ sono inutili ma almeno evitiamo che contengano schifezze

La nostra personalità? Dipende anche dalla conformazione delle strutture cerebrali

Commenti disabilitati su La nostra personalità? Dipende anche dalla conformazione delle strutture cerebrali

Eruzione solare, tempesta magnetica e spettacolari aurore nei cieli polari

Commenti disabilitati su Eruzione solare, tempesta magnetica e spettacolari aurore nei cieli polari

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti