Denunciano discriminazioni: comitati e associazioni “censurati” da Facebook

Si ripetono sempre più spesso i casi di pagine o profili bloccati per post di denuncia, ma che vengono ritenuti offensivi o pornografici. Luca Paladini: “Esistono gruppi organizzati che fanno segnalazioni pretestuose a Facebook per bloccarci”. La replica di Facebook: “Abbiamo rimosso il contenuto per errore”. Ma il problema è più complesso

Leggi Tutto

Fonte redattoresociale.it – Ultime Notizie

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti