Decreto scuola, sindacati: spetta al Ministro Fioramonti far rispettare l’intesa

Spetta al Governo, e in particolare al ministro Fioramonti, attivarsi perché il decreto legge 126/2019, cui è affidata l’applicazione di un’intesa, mantenga piena coerenza con i suoi contenuti, senza essere stravolto da emendamenti che vanno in direzione diversa o addirittura contraria, vanificando gli obiettivi per i quali le misure sono state pensate e inserite nel provvedimento.

Non è in discussione, ovviamente, la sovranità del Parlamento, ma la credibilità di un governo e di una maggioranza come interlocutori ai tavoli di confronto con le parti sociali. Quando da quei tavoli scaturisce un’intesa, ministro e governo hanno la responsabilità di farsene carico assicurandole il massimo sostegno in sede legislativa.

È inammissibile che i sindacati, nella più totale assenza di necessari momenti di verifica e di confronto, debbano apprendere dalla lettura degli atti parlamentari del moltiplicarsi di proposte emendative, talvolta avanzate da esponenti di maggioranza, chiaramente in conflitto con le finalità originarie del decreto e con le intese cui dev’essere data attuazione.

Ci sono lacune da colmare e punti importanti su cui non sono ammissibili cedimenti:

dalla questione dei facenti funzione di DSGA, alla tutela della continuità didattica per i docenti diplomati, alle misure straordinarie per la stabilizzazione di tutti gli insegnanti precari, compresi i docenti IRC.

Addirittura ci sono proposte che invadono pesantemente la sfera delle prerogative contrattuali in materia di mobilità del personale.

Così non va, il ministro convochi immediatamente i sindacati non solo per fare il punto su una situazione davvero preoccupante, ma soprattutto per dire se e come intende farsi garante del pieno rispetto delle intese da parte del Governo che le ha sottoscritte e della maggioranza che dovrebbe sostenerlo. Ne va della loro credibilità.

Vale per le questioni affidate al decreto legge 126/2019 in via di conversione, vale anche per i temi che l’intesa del 1° ottobre demanda a provvedimenti collegati alla legge di bilancio, a partire dalla definizione a regime di un nuovo sistema di abilitazione all’insegnamento: l’accordo era di avviare immediatamente tavoli tematici per la loro predisposizione, tale impegno è stato finora totalmente disatteso.

L’articolo Decreto scuola, sindacati: spetta al Ministro Fioramonti far rispettare l’intesa sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Ultimo giorno di lezione 2018/19 regione per regione

Commenti disabilitati su Ultimo giorno di lezione 2018/19 regione per regione

Educazione civica dal 1° settembre 2020, sarà anche ed. finanziaria. Ma nessun docente in più

Commenti disabilitati su Educazione civica dal 1° settembre 2020, sarà anche ed. finanziaria. Ma nessun docente in più

UDU e Rete degli Studenti Medi. Legge di Bilancio: scuole e università in rosso. Il 17 novembre in piazza

Commenti disabilitati su UDU e Rete degli Studenti Medi. Legge di Bilancio: scuole e università in rosso. Il 17 novembre in piazza

Difficoltà relazionali tra docenti e con genitori, quale ruolo del Dirigente Scolastico

Commenti disabilitati su Difficoltà relazionali tra docenti e con genitori, quale ruolo del Dirigente Scolastico

Assunzioni precari, Azzolina: con call veloce subito ruolo in altra regione

Commenti disabilitati su Assunzioni precari, Azzolina: con call veloce subito ruolo in altra regione

Pittoni (Lega): i 16.000 posti in più per la scuola sono un bluff

Commenti disabilitati su Pittoni (Lega): i 16.000 posti in più per la scuola sono un bluff

Segretaria scolastica arrestata: aveva prelevato 160mila euro per comprare vestiti e fiori

Commenti disabilitati su Segretaria scolastica arrestata: aveva prelevato 160mila euro per comprare vestiti e fiori

Lettera della Ministra Azzolina: a settembre una scuola rinnovata, innovativa e aperta

Commenti disabilitati su Lettera della Ministra Azzolina: a settembre una scuola rinnovata, innovativa e aperta

Rientro a scuola, come si fa a comunicare con una mascherina? Lettera

Commenti disabilitati su Rientro a scuola, come si fa a comunicare con una mascherina? Lettera

Coronavirus, IPRASE: dal Trentino materiali e sperimentazioni per la DaD

Commenti disabilitati su Coronavirus, IPRASE: dal Trentino materiali e sperimentazioni per la DaD

Assegnazione provvisoria: farla valere anche dopo il 31 agosto, fino a nuova nomina per l’anno scolastico 2020/21

Commenti disabilitati su Assegnazione provvisoria: farla valere anche dopo il 31 agosto, fino a nuova nomina per l’anno scolastico 2020/21

Graduatoria interna di istituto: i concorsi straordinari non si valutano

Commenti disabilitati su Graduatoria interna di istituto: i concorsi straordinari non si valutano

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti