Dati Invalsi 2019: 1 alunno su 5 non conclude il percorso di studi in regola

Studenti scuola secondaria di secondo grado: 1 alunno su 5 non è riuscito a concludere il percorso di studi in regola, perché ha ripetuto uno o più anni o perché ha abbandonato il percorso di studi.

Dall’analisi Invalsi è, inoltre, emerso che i risultati ottenuti dagli studenti nelle prove in seconda e in quinta superiore sono fortemente influenzati dai risultati in uscita dalla scuola media. Sui dati pesa anche il livello culturale dei genitori, o meglio il titolo di studio di essi: gli studenti che provengono da famiglie meno colte incontrano infatti maggiori difficoltà.

Nel 2014 circa 515.000 ragazzi di terza media hanno partecipato alle prove Invalsi e hanno poi superato l’esame di Stato, su questi solo 333.900 hanno svolto le prove del grado 10 nel 2016 o nel 2017: un ragazzo su tre non è stato censito. Coloro che si astengono dal sostenere le prove Invalsi sono studenti che sono stati licenziati con punteggi bassi.

Oltre il 45% degli studenti in difficoltà al termine della scuola media rimane in questa situazione anche alla fine della scuola superiore. In Matematica la percentuale sale al 50%.

Dati completi

L’articolo Dati Invalsi 2019: 1 alunno su 5 non conclude il percorso di studi in regola sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Docenti GaE, “fateci specializzare nel sostegno per entrare in ruolo e ripristinate ore tagliate dalla Gelimini”

Commenti disabilitati su Docenti GaE, “fateci specializzare nel sostegno per entrare in ruolo e ripristinate ore tagliate dalla Gelimini”

Equipollenze titoli esteri, nuova modalità: procedura in smart working

Commenti disabilitati su Equipollenze titoli esteri, nuova modalità: procedura in smart working

Dirigente scolastico deve vigilare su attività contabile o amministrativa. Rischia danno erariale

Commenti disabilitati su Dirigente scolastico deve vigilare su attività contabile o amministrativa. Rischia danno erariale

Orientamento scolastico o marketing dell’istruzione. Lettera

Commenti disabilitati su Orientamento scolastico o marketing dell’istruzione. Lettera

Francesco Bulli, lo studente che ha inventato una formula sconosciuta ai matematici. INTERVISTA

Commenti disabilitati su Francesco Bulli, lo studente che ha inventato una formula sconosciuta ai matematici. INTERVISTA

Diplomifici e falsi titoli, ecco il libro “Lauree 30 e frode”

Commenti disabilitati su Diplomifici e falsi titoli, ecco il libro “Lauree 30 e frode”

Bussetti: i prossimi tavoli tecnici per precariato, contratto, DS e AFAM

Commenti disabilitati su Bussetti: i prossimi tavoli tecnici per precariato, contratto, DS e AFAM

Coronavirus, scuole chiuse a Messina fino al 3 marzo

Commenti disabilitati su Coronavirus, scuole chiuse a Messina fino al 3 marzo

Licei, per una docente 30% liceali “sono troppo stupidi per seguire le lezioni”

Commenti disabilitati su Licei, per una docente 30% liceali “sono troppo stupidi per seguire le lezioni”

Installate le prime telecamere negli asili. Succede a Cosenza, con il consenso dei sindacati e delle famiglie

Commenti disabilitati su Installate le prime telecamere negli asili. Succede a Cosenza, con il consenso dei sindacati e delle famiglie

USB: Mobilità, troppi colleghi in esilio al Nord; subito intervento su organici

Commenti disabilitati su USB: Mobilità, troppi colleghi in esilio al Nord; subito intervento su organici

Bonus merito, è il tempo. Cosa potrebbe cambiare: risorse disponibili sia per insegnanti che ATA

Commenti disabilitati su Bonus merito, è il tempo. Cosa potrebbe cambiare: risorse disponibili sia per insegnanti che ATA

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti