Cyberbullismo e autismo: continuare a lavorare nelle scuole

«Purtroppo non ci sorprende – scrive Davide Del Duca – la vicenda di cyberbullismo ai danni di un ragazzo autistico di un Istituto Superiore di Udine, emersa in questi giorni alla cronaca. Le persone con autismo, infatti, e in particolare quelle cosiddette “ad alto funzionamento”, sono vittime potenziali perfette di atti di bullismo, Bisogna dunque continuare a lavorare nelle scuole, per diffondere una cultura di inclusione e soprattutto per costruire attorno al compagno autistico una rete solidale di pari, che possa attivarsi di fronte a un eventuale atto di bullismo»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti