Cristina ha vinto la sua sfida allo Stretto di Messina (e alla sclerosi multipla)

«Io ho la sclerosi multipla, ma ho dimostrato che le cose le possiamo fare come tutti gli altri!»: lo ha detto Cristina Guidi, dopo avere completato in un’ora, 13 minuti e 43 secondi la traversata a nuoto dello Stretto di Messina, vincendo la sua sfida con la sclerosi multipla con la quale convive da sette anni. Insieme a lei – che è uno dei volti della campagna “#Smuoviti”, lanciata dall’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), per celebrare i cinquant’anni della propria attività – c’era anche Massimiliano Granata, affetto dalla stessa malattia

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Perché ho chiuso il conto in Banca Etica

Commenti disabilitati su Perché ho chiuso il conto in Banca Etica

Sclerodermia: l’importanza della diagnosi precoce

Commenti disabilitati su Sclerodermia: l’importanza della diagnosi precoce

Vedere senza guardare, si può fare?

Commenti disabilitati su Vedere senza guardare, si può fare?

Non la minima, ma la massima tutela per gli alunni con disabilità

Commenti disabilitati su Non la minima, ma la massima tutela per gli alunni con disabilità

Come sono cambiati i servizi sociali e sociosanitari nelle Marche

Commenti disabilitati su Come sono cambiati i servizi sociali e sociosanitari nelle Marche

Esempi di inclusione sociale attraverso lo sport

Commenti disabilitati su Esempi di inclusione sociale attraverso lo sport

Le barriere degli edifici religiosi, le barriere culturali

Commenti disabilitati su Le barriere degli edifici religiosi, le barriere culturali

L’albero dei talenti

Commenti disabilitati su L’albero dei talenti

Regione che vai, cura che trovi (forse)

Commenti disabilitati su Regione che vai, cura che trovi (forse)

Contenzione zero: se si vuole si può!

Commenti disabilitati su Contenzione zero: se si vuole si può!

Quando l’inglese fa rima con divertimento e inclusione

Commenti disabilitati su Quando l’inglese fa rima con divertimento e inclusione

Vivere il territorio, per contrastare l’istituzionalizzazione della disabilità

Commenti disabilitati su Vivere il territorio, per contrastare l’istituzionalizzazione della disabilità

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti