Coronavirus, l’immunità potrebbe essere superiore a quanto rilevato con i test sierologici

Persone malate in modo lieve o asintomatico hanno sviluppato un’immunità «da cellule T» anche se non sono positive agli anticorpi. Mantovani: «Importante: gli anticorpi possono non essere la spia migliore (nè l’unica) della risposta immunitaria»

Leggi Tutto

Fonte Corriere.it – Salute

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

Cina, scoperto nuovo virus influenzale potenzialmente pandemico

Commenti disabilitati su Cina, scoperto nuovo virus influenzale potenzialmente pandemico

Nei bambini i vaccini funzionano meno se c’è una carenza di ferro

Commenti disabilitati su Nei bambini i vaccini funzionano meno se c’è una carenza di ferro

Non ci si ammala di cancro per caso o per sfortuna, nuova conferma

Commenti disabilitati su Non ci si ammala di cancro per caso o per sfortuna, nuova conferma

Diabete, la prevenzione comincia in famiglia

Commenti disabilitati su Diabete, la prevenzione comincia in famiglia

Il tempo del lockdown non è stato uguale per tutti: a qualcuno è sembrato breve ad altri infinito

Commenti disabilitati su Il tempo del lockdown non è stato uguale per tutti: a qualcuno è sembrato breve ad altri infinito

La prima immunoterapia per un tumore raro e aggressivo della pelle

Commenti disabilitati su La prima immunoterapia per un tumore raro e aggressivo della pelle

Intestino pigro: capire i sintomi e risolvere il problema in dieci mosse

Commenti disabilitati su Intestino pigro: capire i sintomi e risolvere il problema in dieci mosse

Il terzo paziente «guarito» dall’Hiv, con i farmaci (e qualche dubbio)

Commenti disabilitati su Il terzo paziente «guarito» dall’Hiv, con i farmaci (e qualche dubbio)

La chemio fallisce? Adesso si cercano le ragioni nel Dna «spazzatura»

Commenti disabilitati su La chemio fallisce? Adesso si cercano le ragioni nel Dna «spazzatura»

Influenza, 1 milione di italiani a letto e casi in aumento fino a metà gennaio

Commenti disabilitati su Influenza, 1 milione di italiani a letto e casi in aumento fino a metà gennaio

Il coronavirus può colpire il cervello «Rischio ictus anche nei giovani»

Commenti disabilitati su Il coronavirus può colpire il cervello «Rischio ictus anche nei giovani»

«Coronavirus disattivato dai raggi ultravioletti ini pochi secondi»

Commenti disabilitati su «Coronavirus disattivato dai raggi ultravioletti ini pochi secondi»

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti