Concorso scuola secondaria, no preselettiva e aumento riserva posti per docenti con 36 mesi o 3 annualità?

Ci chiede un lettore:  “Salve, quando si parla di 36 mesi di servizio, si intende 180 giorni di servizio per tre anni o proprio 36 mesi di servizio totali?”

Prima di rispondere al quesito, ricordiamo quali sono i requisiti richiesti per la partecipazione al concorso, quali sono i benefici già previsti per i succitati docenti con 3 annualità di servizio e quali sono in cantiere.

Concorso scuola secondaria: requisiti

Per accedere ai posti comuni (le classi di concorso a cui dà accesso la propria laurea) bisogna essere in possesso di uno dei seguenti titoli:

  • abilitazione specifica sulla classe di concorso oppure
  • laurea (magistrale o a ciclo unico, oppure diploma di II livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso) e 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche. Controlla classi di concorso a cui puoi accedere con la tua laurea  oppure
  • abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente oppure
  • laurea più tre annualità di servizio (anche non continuativo, su posto comune o di sostegno, nel corso degli otto anni scolastici precedenti, entro il termine di presentazione delle istanze di partecipazione. Tale requisito è previsto soltanto in prima applicazione; gli aspiranti che ne sono in possesso potranno partecipare al concorso per una delle classi per le quali hanno un anno di servizio). Concorso scuola secondaria, precari con 3 anni servizio: no 24 CFU, riserva 10% posti, supervalutazione servizio

Per i posti di insegnante tecnico-pratico (ITP) il requisito richiesto sino al 2024/25 è:

  • il diploma di accesso alla classe della scuola secondaria superiore (tabella B del DPR 19/2016 modificato dal Decreto n. 259/2017).

Per i posti di sostegno: 

Requisiti già indicati per i posti comuni oppure quelli per i posti di ITP più il titolo di specializzazione su sostegno.

Concorso scuola secondaria: benefici docenti con 3 annualità di servizio

In prima applicazione (ossia per il solo prossimo concorso), il novellato D.lgs. 59/2017 prevede per i docenti con almeno tre annualità di servizio le seguenti misure:

  • no 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche quale requisito d’accesso, quindi partecipazione con la sola laurea (vedi requisiti)
  • riserva 10% posti
  • supervalutazione del servizio: ai titoli verrà attribuito un punteggio pari al 40% di quello complessivo. Tra i titoli, inoltre, il 50% del punteggio va attribuito al servizio prestato presso le scuole del sistema nazionale di istruzione (questa misura è prevista dal Decreto quota 100)

Concorso scuola secondaria: ulteriori benefici precari

Al Ministero, al fine di valorizzare ulteriormente l’esperienza di chi ha già insegnato per diversi anni, si stanno studiando ulteriori misure quali:

  • aumento della percentuale di posti riservati (al momento del 10%);
  • no prova preselettiva.

Nella mattina odierna, abbiamo riferito sul possibile aumento della succitata percentuale di posti riservati. Concorso scuola docenti secondaria I e II grado, tra il 30 e il 35% posti riservato a precari con 36 mesi di servizio

Concorso scuola secondaria: benefici per precari con 36 mesi o 3 annualità?

Rispondiamo adesso al quesito, evidenziando che al Miur si è parlato, come si evince dal comunicato pubblicato dallo stesso, di docenti con 36 mesi di servizio.

Sottolineiamo però che nel decreto 59/2017 si parla non di docenti con 36 mesi ma di docenti con 3 annualità di servizio.

Non possiamo affermarlo con certezza, ma probabilmente il requisito dovrebbe essere quello già scritto nel suddetto decreto 59/2017, ossia 3 annualità.

Quanto al calcolo delle  3 annualità, ricordiamo che per annualità di servizio bisogna intendere il servizio prestato per almeno 180 giorni o il servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio sino al termine delle operazioni di scrutinio o al termine delle attività educative per la scuola dell’infanzia (in quest’ultimo caso ha chiarito il Miur con nota n. 7526 del 24 luglio 2014).

Per calcolare il servizio prestato e verificare se si è in possesso delle tre annualità richieste, gli interessati devono accertarsi di aver svolto, per ciascuno dei tre anni scolastici considerati, 180 giorni di servizio anche non continuativo o un servizio ininterrotto dal 1° febbraio alle operazioni di scrutinio.

Sottolineiamo che non è possibile sommare servizi appartenenti ad anni scolastici differenti, per cui i 180 giorni vanno riferiti ad un solo anno scolastico.

L’articolo Concorso scuola secondaria, no preselettiva e aumento riserva posti per docenti con 36 mesi o 3 annualità? sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Docente trovato morto in palestra, ritrovato da alcuni studenti

Commenti disabilitati su Docente trovato morto in palestra, ritrovato da alcuni studenti

Progetto O.R.A., i giovani disegnano la mobilità sostenibile. Presentazione oggi 19 settembre

Commenti disabilitati su Progetto O.R.A., i giovani disegnano la mobilità sostenibile. Presentazione oggi 19 settembre

Scuole infanzia, riapertura a settembre tra molte incognite

Commenti disabilitati su Scuole infanzia, riapertura a settembre tra molte incognite

Studio lingua italiana in Francia, appello per fermarne il declino

Commenti disabilitati su Studio lingua italiana in Francia, appello per fermarne il declino

Di Maio (M5S): la Scuola al centro della nostra azione politica

Commenti disabilitati su Di Maio (M5S): la Scuola al centro della nostra azione politica

Insegnante sospesa, Bussetti si esprimerà dopo “aver visto le carte”

Commenti disabilitati su Insegnante sospesa, Bussetti si esprimerà dopo “aver visto le carte”

Coronavirus, Gallo: Cultura 2030 sia bussola per programmare scuola in fase 2

Commenti disabilitati su Coronavirus, Gallo: Cultura 2030 sia bussola per programmare scuola in fase 2

Uil Puglia: inizio anno scolastico il 24 settembre, termine l’11 giugno

Commenti disabilitati su Uil Puglia: inizio anno scolastico il 24 settembre, termine l’11 giugno

Lettera a Bussetti: grande partecipazione ai Campionati Italiani di Geografia, rammarico per la Sua assenza

Commenti disabilitati su Lettera a Bussetti: grande partecipazione ai Campionati Italiani di Geografia, rammarico per la Sua assenza

Riapertura scuole: quali le modalità? 4 giugno convocazione Conte-sindacati

Commenti disabilitati su Riapertura scuole: quali le modalità? 4 giugno convocazione Conte-sindacati

Supplenze. Didattica agli alunni con disabilità solo grazie ai docenti non specializzati, si corre ai ripari con i corsi di 12 ore

Commenti disabilitati su Supplenze. Didattica agli alunni con disabilità solo grazie ai docenti non specializzati, si corre ai ripari con i corsi di 12 ore

Uscita da scuola e consegna studenti ai genitori, docenti non sono responsabili. Non c’è norma a riguardo

Commenti disabilitati su Uscita da scuola e consegna studenti ai genitori, docenti non sono responsabili. Non c’è norma a riguardo

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti