Concorso dirigente scolastico, prova orale: punti per quesiti, risoluzione caso, informatica e lingue

Concorso dirigente scolastico, pubblicati quadri di rifermento prova orale

Vediamo come avviene la valutazione della prova, ricordando dapprima in cosa consiste.

La prova

La prova orale consiste in:

  • un colloquio che accerta la preparazione professionale del candidato nelle materie di esame e in una verifica della capacità di risolvere un caso riguardante la funzione del dirigente scolastico;
  • una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche;
    una verifica della conoscenza della lingua prescelta dal candidato tra francese, inglese, tedesco e spagnolo al livello B2 del CEF, attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla Commissione e una conversazione nella lingua prescelta.

Qui le materie da studiare

Valutazione

La prova è valutata al massimo 100 punti e si supera conseguendo almeno 70 punti.

I 100 punti sono così suddivisi:

  • colloquio sulle materie d’esame 86 punti
  • accertamento conoscenza della lingua straniera 12 punti
  • accertamento conoscenza dell’informatica 6 punti

Nello specifico, come leggiamo nei qaudri riferimento, la prova sarà così valutata:

QUESITO E SOLUZIONE DI UN CASO

1) Conoscenza dei contenuti specifici Max 30 punti

2) Capacità di risoluzione del caso Max 42 punti

3) Chiarezza espositiva e capacità di sintesi Max 10 punti

STRUMENTI INFORMATICI E TECNOLOGIE DELLA COMUNICAZIONE IN USO NELLE SCUOLE

Max 6 punti  (cfr.bando)

LINGUA STRANIERA PRESCELTA DAL CANDIDATO

Capacità di lettura, traduzione e conversazione Max 12 punti (cfr.bando)

Quadri di riferimento

L’articolo Concorso dirigente scolastico, prova orale: punti per quesiti, risoluzione caso, informatica e lingue sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti