Concorso Ata lavoratori pulizie: proroga domande non incide su assunzioni dal 1° marzo

Fino alle ore 14:00 di domani 8 gennaio 2020 è possibile presentare domanda per partecipare al concorso Ata. La data di scadenza inizialmente prevista era il 31 dicembre 2019, ma con il decreto dipartimentale numero 2318 del 20.12.2019 il Miur ha prorogato la stessa.

Per questo, un nostro lettore chiede se la proroga delle domande può incidere sulla data di assunzione dei lavoratori nel profilo del collaboratore scolastico.

La risposta è negativa, considerando che la data di assunzione per legge è il 1° marzo 2020. Nessun slittamento quindi: con l’internalizzazione dei lavoratori delle ditte di pulizia si procederà senza ritardi.

Modalità e requisiti

Ricordiamo che la domanda di partecipazione alla procedura può essere presentata unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive” previo possesso delle credenziali SPID, o in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata MIUR con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

I requisiti specifici per partecipare al concorso sono:

  • diploma di scuola secondaria di primo grado, conseguito entro la data di scadenza del termine per la presentazione delle domande alla selezione;
  • aver svolto almeno dieci anni, anche non continuativi, nei quali devono essere inclusi gli anni 2018 e 2019, servizi di pulizia e ausiliari presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratto per lo svolgimento di tali servizi.

 

L’articolo Concorso Ata lavoratori pulizie: proroga domande non incide su assunzioni dal 1° marzo sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti