Con chi vado a cena stasera? Storie di solidarietà e vicinanza

Provata, ma non piegata, da un incendio che ne ha distrutto la sede, l’ANGSA della Spezia (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) ha ricevuto da più parti importanti segnali di solidarietà e vicinanza, tra cui quelli di un tradizionale “amico”, il Ristorante L’Inferno della città ligure, con il quale sta riproponendo, per tutto dicembre, l’iniziativa denominata “Con chi vado a cena stasera”, che già ebbe un ottimo esito alcuni anni fa, sempre con l’obiettivo di stimolare i giovani con autismo o altre disabilità intellettive all’implementazione delle proprie abilità sociali

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Vorrei sviluppare un videogioco per persone con disabilità visiva

Commenti disabilitati su Vorrei sviluppare un videogioco per persone con disabilità visiva

Le parole delle politiche sociali ovvero Come “funzionano” i servizi?

Commenti disabilitati su Le parole delle politiche sociali ovvero Come “funzionano” i servizi?

Soluzioni organizzative che migliorano l’inclusione lavorativa

Commenti disabilitati su Soluzioni organizzative che migliorano l’inclusione lavorativa

Per una legge sui caregiver familiari che ne riconosca e sostenga il ruolo

Commenti disabilitati su Per una legge sui caregiver familiari che ne riconosca e sostenga il ruolo

La ripartenza della scuola in Italia e all’estero

Commenti disabilitati su La ripartenza della scuola in Italia e all’estero

L’”assistenza virtuale”, in attesa di tempi migliori

Commenti disabilitati su L’”assistenza virtuale”, in attesa di tempi migliori

C’è anche un valore economico, se tutte le persone partecipano alla vita sociale

Commenti disabilitati su C’è anche un valore economico, se tutte le persone partecipano alla vita sociale

Inclusione sì, ma con quale modello?

Commenti disabilitati su Inclusione sì, ma con quale modello?

Più accessibile quel gioiello architettonico, grazie alla “Venicemarathon”

Commenti disabilitati su Più accessibile quel gioiello architettonico, grazie alla “Venicemarathon”

Noi “sordi, ciechi e zoppi”, possiamo essere lavoratori produttivi

Commenti disabilitati su Noi “sordi, ciechi e zoppi”, possiamo essere lavoratori produttivi

Come comunicare con le persone sorde (anche dopo l’emergenza)

Commenti disabilitati su Come comunicare con le persone sorde (anche dopo l’emergenza)

L’accessibilità culturale non è più un sogno

Commenti disabilitati su L’accessibilità culturale non è più un sogno

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti