Compiti per le vacanze, “Non servono, anzi sono dannosi”

Compiti inutili, dannosi e discriminanti

Il dirigente, come più volte dichiarato nelle nostre pagine,  ha ribadito il suo secco no ai compiti per le vacanze, definendoli un ossimoro:

” … sono un ossimoro, una contraddizione in termini, un assurdo logico. Le vacanze dovrebbero essere per definizione dedicate al riposo, si chiamano così proprio perché liberano dagli affanni feriali. Nessuna categoria di lavoratori accetterebbe di prolungare il lavoro nel tempo libero o durante le ferie. Invece è del tutto normale che a questa assurda pretesa si debbano assoggettare gli studenti”.

Poi prosegue definendoli inutili, dannosi e discriminanti. Discriminanti in quanto i ragazzi delle famiglie più attrezzate sono premiati dalla scuola, gli altri si perdono.

Il dirigente spiega poi perché i docenti continuano a lasciarli: Per una motivazione inquietante: si ritiene che quanto appreso durante l’anno scolastico attraverso lo studio a casa sia poco significativo. Un timore tra l’altro sensato, perché le informazioni ingurgitate attraverso lo studio domestico, per poi essere rigettate a comando durante interrogazioni e verifiche, solitamente non lasciano traccia.

A testimonianza di quanto affermato, ricorda che i rapporti OCSE mostrano che pur svolgendo compiti in misura doppia o tripla rispetto agli altri studenti europei, gli alunni italiani presentano tassi di analfabetismo funzionale a livelli inimmaginabili in un Paese civile.

Caricare di compiti, dunque, non solo è inutile ma controproducente.

Israel: i compiti servono

Il professor Giorgio Israel è favorevole ai compiti per le vacanze, per non lasciare i nostri ragazzi intenti soltanto ad applicarsi sui social.

Il Professore, però, si dice contrario ai compiti tradizionalmente assegnati, per cui propone la lettura di più libri.

Queste le Sue parole:

L’idea che per tutta l’estate non si faccia niente è assurda, perversa e pericolosa. Qualcosa bisogna far fare, ad esempio leggere tre o quattro libri. Magari concordati con l’insegnante, in modo che l’alunno legga qualcosa che gli piace, con la richiesta di scrivere un riassunto e un commento che testimoni la lettura. Anche libri divulgativi semplici, ma che siano scritti da uno specialista. Deve essere qualcosa che richieda un minimo di impegno e di sforzo, che non sia come leggere un fumetto, il cervello va tenuto in allenamento. I ragazzi non leggono niente, devono riabituarsi. Non hanno cognizione della letteratura, della storia...”.

Vai all’articolo de La Stampa

L’articolo Compiti per le vacanze, “Non servono, anzi sono dannosi” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Collocamento a riposo d’ufficio, scatta per pensione anticipata?

Commenti disabilitati su Collocamento a riposo d’ufficio, scatta per pensione anticipata?

Concorso DSGA, prova scritta: in uno o due giorni? Cosa prevede il bando

Commenti disabilitati su Concorso DSGA, prova scritta: in uno o due giorni? Cosa prevede il bando

Edilizia scolastica. Chiude liceo di Avellino: i solai sono a rischio crollo

Commenti disabilitati su Edilizia scolastica. Chiude liceo di Avellino: i solai sono a rischio crollo

Iscrizioni a.s. 2020/21, incontro oggi 5 novembre al Miur

Commenti disabilitati su Iscrizioni a.s. 2020/21, incontro oggi 5 novembre al Miur

14.552 insegnanti sostegno di ruolo dal 1° settembre 2019, richiesta di Bussetti

Commenti disabilitati su 14.552 insegnanti sostegno di ruolo dal 1° settembre 2019, richiesta di Bussetti

Progetto CyberChallenge.IT, scadenza iscrizioni 17 gennaio

Commenti disabilitati su Progetto CyberChallenge.IT, scadenza iscrizioni 17 gennaio

Mobilità, vincolo triennale: non si applica a docenti con precedenza. Ecco quali

Commenti disabilitati su Mobilità, vincolo triennale: non si applica a docenti con precedenza. Ecco quali

Assunzioni, rinnovo contratto, scatti di anzianità: un miliardo nella Legge di Bilancio. Fedeli alla riconquista di scuola e Università

Commenti disabilitati su Assunzioni, rinnovo contratto, scatti di anzianità: un miliardo nella Legge di Bilancio. Fedeli alla riconquista di scuola e Università

Granato (M5): cosa farà di concreto il Ministro per la Prof.ssa Dell’Aria?

Commenti disabilitati su Granato (M5): cosa farà di concreto il Ministro per la Prof.ssa Dell’Aria?

Assegni nucleo familiare genitori separati: a chi spettano e come fare

Commenti disabilitati su Assegni nucleo familiare genitori separati: a chi spettano e come fare

Da campagna denigratoria dei genitori, ai rimproveri di un dirigenti, al divieto di andare in bagno: è lesa dignità del docente. Sentenze

Commenti disabilitati su Da campagna denigratoria dei genitori, ai rimproveri di un dirigenti, al divieto di andare in bagno: è lesa dignità del docente. Sentenze

Graduatorie ATA III fascia: perché è importante controllare titoli e servizi

Commenti disabilitati su Graduatorie ATA III fascia: perché è importante controllare titoli e servizi

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti