Come rendere inaccessibile un importante evento sulla vita indipendente

Mentre in una sala accessibile di Lamezia Terme (Catanzaro) veniva presentato il libro “Respirare”, vero e proprio inno alla vita indipendente, scritto insieme a Salvatore D’Elia da Antonio Saffioti, persona con una grave forma di distrofia muscolare, al di fuori di quella sala Nunzia Coppedé, persona con disabilità motoria in carrozzina e presidente della FISH Calabria (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), doveva subire le conseguenze dell’inciviltà e della noncuranza e vivere un’ordinaria storia di discriminazione, che l’ha costretta a rinunciare all’evento…

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti