Collaboratori scolastici con legge 104, quali mansioni? “Qualcuno non prende nemmeno un cestino vuoto…”

Un nostro lettore chiede

“Salve sono un c.s. vorrei sapere i colleghi con 104 , o con patologie gravi che possono fare come lavoro, perché c’è qualcuno che non prende nemmeno un cestino vuoto. Grazie”

di Giovanni Calandrino – Per poter esonerare un collaboratore scolastico da determinate mansioni occorre sottoporre l’interessato a sorveglianza sanitaria.

Detta sorveglianza, ai sensi dell’art. 41 del D.Lgs. 81/08, consiste in una visita medica preventiva intesa a constatare l’assenza di controindicazioni al lavoro cui il lavoratore è destinato al fine di valutare la sua idoneità alla mansione specifica.

Le visite mediche preventive possono essere svolte, su scelta del datore di lavoro, dal medico competente se nominato dalla scuola o dai dipartimenti di prevenzione delle ASL.

Nei casi più gravi (come nel quesito) è necessario sottoporre il dipendente a regolare accertamento medico (AM) in Collegio Medico di Verifica (CMV), in questi casi si può essere esonerati con inidoneità alla mansione oppure dispensati dal servizio per inidoneità a qualsiasi proficuo lavoro.

• L’AM nasce come strumento atto esclusivamente a tutelare la salute del lavoratore.
• Può essere richiesto dal lavoratore stesso (AMR) o dal dirigente scolastico.

In questa seconda formulazione è definito AM d’Ufficio (AMU) ed è giustificato dall’incombenza che grava sul dirigente di tutelare la salute del lavoratore.

Dunque tale certificazione stabilirà la riduzione delle mansioni.

L’articolo Collaboratori scolastici con legge 104, quali mansioni? “Qualcuno non prende nemmeno un cestino vuoto…” sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti