CNDDU alla Giornata Nazionale Sindrome Down: non lasciare indietro nessuno

Sostegno, boom supplenze: più di 60 mila i docenti non abilitati

Lo slogan della giornata “Non lasciare indietro nessuno” racchiude in sé il messaggio fondamentale dell’inclusione come valore fondamentale all’interno delle comunità scolastiche.

I Docenti dei diritti umani stanno promuovendo in ogni scuola il video LEA GOES TO SCHOOL | March 21 – World Down Syndrome Day | #IncludeUsFromTheStart realizzato da DSi – Down Syndrome e con il contributo di Down Syndrome Australia, Down’s Syndrome Association (UK) All Means All _ The Australian Alliance for Inclusive Education, Movimento Down (Brazil).

La Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, adottata dall’Assemblea Generale nel 2006, ratificata dall’Italia nel 2009 e sottoscritta da 160 paesi rafforza il concetto presente nell’art.1 della
Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

Il Coordinamento segnala l’iniziativa avviata dall’IC “Vittorio Alfieri” di Crotone, che in occasione di tale giornata, ha avviato percorsi didattici di sensibilizzazione nei confronti dell’inclusione mediante la proiezione del video, dibattiti in classe, elaborati prodotti dagli studenti. Invitiamo anche tutti gli istituti di ogni ordine e grado a raccontarci le loro esperienze / sperimentazioni in modo da condividere le azioni didattiche promosse ed elaborare strategie per l’avvenire.

Sarebbe formativo e stimolante dedicare una settimana a simili patologie che non devono costituire motivo di ostacolo rispetto alla routine didattica, ma fonte di creatività progettuale ed in definitiva una concreta opportunità di crescita per tutta la comunità scolastica. “Voi ridete perché sono diverso io rido perché siete tutti uguali” (Kurt Cobain).

L’articolo CNDDU alla Giornata Nazionale Sindrome Down: non lasciare indietro nessuno sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Libia, “Siamo alla catastrofe sanitaria nei centri di Zintan e Gharyan”: 22 morti in 9 mesi

Commenti disabilitati su Libia, “Siamo alla catastrofe sanitaria nei centri di Zintan e Gharyan”: 22 morti in 9 mesi

Vivere il presente

Commenti disabilitati su Vivere il presente
Lecco: Educatore AES Robbiate  http://dlvr.it/RFytT1  <a href=#lavoro #lavorosociale #annuncilavoro" title="Lecco: Educatore AES Robbiate http://dlvr.it/RFytT1  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro"/>

Lecco: Educatore AES Robbiate http://dlvr.it/RFytT1  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro

Commenti disabilitati su Lecco: Educatore AES Robbiate http://dlvr.it/RFytT1  #lavoro #lavorosociale #annuncilavoro

Eclissi, segui la diretta tv della Nasa

Commenti disabilitati su Eclissi, segui la diretta tv della Nasa

“Costrette a prostituirsi per passare il confine”, a Ventimiglia la frontiera dell’orrore

Commenti disabilitati su “Costrette a prostituirsi per passare il confine”, a Ventimiglia la frontiera dell’orrore

Migranti, il dossier di Human Rights Watch: “Libia un inferno senza uscita”

Commenti disabilitati su Migranti, il dossier di Human Rights Watch: “Libia un inferno senza uscita”

L’atlante delle guerre, “I ricchi sono sempre più ricchi ma il Pianeta così muore”

Commenti disabilitati su L’atlante delle guerre, “I ricchi sono sempre più ricchi ma il Pianeta così muore”

Verifica quotidiana

Commenti disabilitati su Verifica quotidiana

Povertà, “La voce dei bambini: papà ho fame, ma perché siamo poveri?”

Commenti disabilitati su Povertà, “La voce dei bambini: papà ho fame, ma perché siamo poveri?”

Dual Momentum di Gary Antonacci

Commenti disabilitati su Dual Momentum di Gary Antonacci

Il Premio Nobel per la pace va al Premier etiope Abiy Ahmed Ali

Commenti disabilitati su Il Premio Nobel per la pace va al Premier etiope Abiy Ahmed Ali

Matamoros, con Sister Norma nella terra degli sfollati dell’America Latina, in balia di estorsioni, violenze, serpenti e ratti

Commenti disabilitati su Matamoros, con Sister Norma nella terra degli sfollati dell’America Latina, in balia di estorsioni, violenze, serpenti e ratti

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti