Chiudere le scuole in aree a rischio sismico? Da oggi si può

Accogliendo il ricorso della Procura di Grosseto contro Francesco Limatola, sindaco di Roccastrada, che aveva ottenuto la riapertura di una scuola con un rischio sismico pari allo 0,985 su una scala che soddisfa a ‘1’ il parametro di sicurezza statica ,la Suprema Corte pone un tassello importante nella valutazione sull’opportunitàdi tenere aperta una scuola che non rispetti i parametri minimi di sicurezza antisismica.

Il sindaco è stato indagato per omissione di atti di ufficio per essersi rifiutato di chiudere un plesso scolastico “nonostante dal certificato di idoneità statica dell’immobile, redatto il 28 giugno 2013, ne emergesse la non idoneità sismica”.

La magistratura grossetana aveva invece disposto il sequestro della scuola frequentata da circa trecento bambini ma il sindaco, appellandosi al Tribunale del Riesame, aveva ottenuto la riapertua del plesso. La Procura di Grossetto si è appellata in Cassazione , sostenendo che la scuola dovesse essere chiusa perchè il pericolo per la incolumità pubblica “nella non prevedibilità dei terremoti, doveva intendersi insito nella violazione della normativa di settore, indipendentemente dall’esistenza di un pericolo in concreto”. Secondo quando sostenuto dal pm, infatti, “nessun rilievo avrebbe pertanto potuto attribuirsi alla circostanza che l’edificio insistesse su un territorio classificato a bassa sismicità o che l’inadeguatezza dell’immobile rispetto ai parametri costruttivi antisismici fosse minima”.

Condividendo la tesi del pubblico ministero toscano, la Suprema Corte sottolinea che i terremoti non sono soggetti a “prevedibilità” e dunque i sindaci non devono opporsi al sequestro delle scuole che, anche nelle zone a “basso rischio sismico”, sono a ipotetico rischio crollo seppure per un “minimo scostamento dai parametri” di edificazione emanati nel 2008.
La Corte di Cassazione, inoltre, evidenzia come “la inosservanza della regola tecnica di edificazione proporzionata al rischio sismico di zona, anche ove quest’ultimo si attesti su percentuali basse di verificabilità, integra pur sempre la violazione di una norma di aggravamento del pericolo e come tale va indagata e rileva ai fini dell’applicabilità del sequestro preventivo”.

A seguito di questa sentenza, il tribunale del riesame dovrà prevedere il via libera al dissequestro dell’immobile.

L’articolo Chiudere le scuole in aree a rischio sismico? Da oggi si può sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Università, Sinistra Italiana: proposta Grasso scelta di investimento ad alta redditività

Commenti disabilitati su Università, Sinistra Italiana: proposta Grasso scelta di investimento ad alta redditività

Concorso dirigente scolastico, modifica calendario prova orale

Commenti disabilitati su Concorso dirigente scolastico, modifica calendario prova orale

Il figlio di Bonolis vittima di bullismo a scuola per i post pubblicati dalla mamma, Sonia Bruganelli

Commenti disabilitati su Il figlio di Bonolis vittima di bullismo a scuola per i post pubblicati dalla mamma, Sonia Bruganelli

Carta docente: doppia scadenza al 31 agosto per chi va in pensione

Commenti disabilitati su Carta docente: doppia scadenza al 31 agosto per chi va in pensione

Coronavirus, nuova stretta: testo del Decreto. Chi potrà lavorare e chi no

Commenti disabilitati su Coronavirus, nuova stretta: testo del Decreto. Chi potrà lavorare e chi no

“Scuole sicure” 2019/20, progetti in 8 comuni: telecamere e polizia locale davanti alle scuole

Commenti disabilitati su “Scuole sicure” 2019/20, progetti in 8 comuni: telecamere e polizia locale davanti alle scuole

Neo Dirigenti Scolastici, elenchi sedi assegnate. Aggiunta Basilicata e Toscana

Commenti disabilitati su Neo Dirigenti Scolastici, elenchi sedi assegnate. Aggiunta Basilicata e Toscana

In pensione anticipata con 41 anni e 10 mesi di contributi quanto si perde?

Commenti disabilitati su In pensione anticipata con 41 anni e 10 mesi di contributi quanto si perde?

Maria Luisa D’Onofrio a 31 anni la dirigente più giovane d’Italia, I social si scatenano [INTERVISTA]

Commenti disabilitati su Maria Luisa D’Onofrio a 31 anni la dirigente più giovane d’Italia, I social si scatenano [INTERVISTA]

Formazione professionale Sicilia: sindacati, bene tavolo permanente per risolvere i problemi

Commenti disabilitati su Formazione professionale Sicilia: sindacati, bene tavolo permanente per risolvere i problemi

Personale ATA, quando l’orario non è legittimo

Commenti disabilitati su Personale ATA, quando l’orario non è legittimo

Concorso dirigenti scolastici, violato anonimato dei candidati. Ipotesi dell’Espresso

Commenti disabilitati su Concorso dirigenti scolastici, violato anonimato dei candidati. Ipotesi dell’Espresso

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti