Chiediamo ogni anno una Capitale Italiana del Volontariato

«Istituire un riconoscimento annuale per la Capitale Italiana del Volontariato sarà un modo per intercettare la collaborazione virtuosa fra Comuni e mondo del volontariato, capace di generare e consolidare pratiche, efficaci, innovative e coraggiose». Lo ha dichiarato questa mattina, 7 febbraio, a Padova, il presidente della Rete CSVnet Stefano Tabò, durante il suo intervento di fronte al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia inaugurale di “Padova Capitale Europea del Volontariato 2020”

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti