Chi ha chiesto a quella donna se voleva vivere in una struttura residenziale?

Nei giorni scorsi ci eravamo occupati di un fatto che aveva visto una donna con disabilità motoria subire per anni maltrattamenti, mortificazioni e violenze fisiche ad opera della sorella convivente. Torniamo ad occuparcene, per evidenziare il paradosso che la risposta a quella violenza abilista è stata ispirata al medesimo approccio abilista, incapace di cogliere la valenza segregante e discriminatoria delle strutture dedicate alle persone con disabilità. In altre parole: chi ha chiesto alla vittima se desiderava vivere in una struttura per persone con disabilità? Probabilmente nessuno

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

“ThisAbility”: la disabilità e le abilità che esistono in ciascuno di noi

Commenti disabilitati su “ThisAbility”: la disabilità e le abilità che esistono in ciascuno di noi

La Direttiva Europea sull’accessibilità di prodotti e servizi: i pro e i contro

Commenti disabilitati su La Direttiva Europea sull’accessibilità di prodotti e servizi: i pro e i contro

Accessibile la spiaggia, accessibili i nuovi corsi di “snorkeling”

Commenti disabilitati su Accessibile la spiaggia, accessibili i nuovi corsi di “snorkeling”

L’autismo e La Nostra Famiglia: una nuova modalità di presa in carico a distanza

Commenti disabilitati su L’autismo e La Nostra Famiglia: una nuova modalità di presa in carico a distanza

Quando le tecnologie e un buon lavoro di squadra portano all’inclusione

Commenti disabilitati su Quando le tecnologie e un buon lavoro di squadra portano all’inclusione

Informarsi, capire e votare: l’importante è partecipare

Commenti disabilitati su Informarsi, capire e votare: l’importante è partecipare

“Down!”, “Mongoloide!”: è davvero l’ora di finirla!

Commenti disabilitati su “Down!”, “Mongoloide!”: è davvero l’ora di finirla!

Socializzazione e crescita delle persone sorde attraverso il teatro

Commenti disabilitati su Socializzazione e crescita delle persone sorde attraverso il teatro

La rete può farci “sentire” più uniti in una nuova agenda per la sordità

Commenti disabilitati su La rete può farci “sentire” più uniti in una nuova agenda per la sordità

I centauri paralimpici ripartono dallo storico circuito di Le Mans

Commenti disabilitati su I centauri paralimpici ripartono dallo storico circuito di Le Mans

Violenza di genere, disabilità e connivenza

Commenti disabilitati su Violenza di genere, disabilità e connivenza

Nove persone con disabilità visiva sulla “Via degli Dei”

Commenti disabilitati su Nove persone con disabilità visiva sulla “Via degli Dei”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti