“C’era una casetta piccolina in Canadà”: era quella di Maud Lewis

«Maud Lewis – scrive Stefania Delendati – una delle artiste folk canadesi più conosciute, aveva qualcosa di speciale. È stata un esempio del trionfo dello spirito umano sulle avversità, un modello di resilienza, parola che oggi va di moda e che lei, non conoscendola, ha messo in pratica con naturalezza. Una donna intensa, appassionata e particolarissima, delicata nel corpo e dotata di una forza mentale eccezionale. Chi si trova davanti alla ricostruzione della sua minuscola casetta, stenta a credere che una persona con i suoi problemi di salute abbia potuto viverci per oltre trent’anni»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Sospendere i brevetti sui vaccini: una scelta da fare con urgenza

Commenti disabilitati su Sospendere i brevetti sui vaccini: una scelta da fare con urgenza

Inclusione a scuola: quei dati sul sostegno che lasciano esterrefatti

Commenti disabilitati su Inclusione a scuola: quei dati sul sostegno che lasciano esterrefatti

Parliamo di amore e disabilità

Commenti disabilitati su Parliamo di amore e disabilità

Un questionario su lavoro e formazione

Commenti disabilitati su Un questionario su lavoro e formazione

Il coronavirus e le persone con autismo: un sondaggio internazionale

Commenti disabilitati su Il coronavirus e le persone con autismo: un sondaggio internazionale

Una storia, tra tante, di “ordinario” abbandono

Commenti disabilitati su Una storia, tra tante, di “ordinario” abbandono

Le condizioni di vita dei minori con disabilità

Commenti disabilitati su Le condizioni di vita dei minori con disabilità

Francesca, sordocieca, dottoressa in giurisprudenza

Commenti disabilitati su Francesca, sordocieca, dottoressa in giurisprudenza

Risolvendo i problemi per le Malattie Rare, risolveremo i problemi di tutti

Commenti disabilitati su Risolvendo i problemi per le Malattie Rare, risolveremo i problemi di tutti

Riflessioni sulla didattica a distanza, sull’inclusione e su ciò che servirebbe

Commenti disabilitati su Riflessioni sulla didattica a distanza, sull’inclusione e su ciò che servirebbe

Per un’informazione corretta e plurale sull’autismo

Commenti disabilitati su Per un’informazione corretta e plurale sull’autismo

Gravi cerebrolesioni acquisite: rispondere ai bisogni di migliaia di persone

Commenti disabilitati su Gravi cerebrolesioni acquisite: rispondere ai bisogni di migliaia di persone

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti