Caregiver 2.0

Stanno di fatto assumendo le caratteristiche della serialità le storie di Giorgio Genta, vecchio caregiver – o meglio, per sua stessa definizione, “caregiver vecchio” – consentendo di porre in piena luce la situazione degli assistenti di cura familiari e di chi da più di trent’anni è a fianco della figlia con gravissima disabilità. In questo caso si parla di ciò che potrà succedere «quando il caregiver familiare primario necessiterà egli stesso di assistenza e non sarà più in grado di fornirla al proprio assistito»…

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Perché l’inclusione diventi una regola e non un fatto eccezionale

Commenti disabilitati su Perché l’inclusione diventi una regola e non un fatto eccezionale

Perché quel Testo Unico non va bene

Commenti disabilitati su Perché quel Testo Unico non va bene

Oltre la gabbia del disagio

Commenti disabilitati su Oltre la gabbia del disagio

L’accessibilità è la base di ogni altro diritto: arriva una Mozione alla Camera

Commenti disabilitati su L’accessibilità è la base di ogni altro diritto: arriva una Mozione alla Camera

Quell’Olocausto “rimosso” delle persone con disabilità

Commenti disabilitati su Quell’Olocausto “rimosso” delle persone con disabilità

Quando il tatto è molto più che una semplice alternativa alla vista

Commenti disabilitati su Quando il tatto è molto più che una semplice alternativa alla vista

Segregata. Una madre contro il coronavirus

Commenti disabilitati su Segregata. Una madre contro il coronavirus

Un ponte di tenacia tra scienza e arte

Commenti disabilitati su Un ponte di tenacia tra scienza e arte

Inclusione scolastica: una ricorrenza che non dev’essere una banale celebrazione

Commenti disabilitati su Inclusione scolastica: una ricorrenza che non dev’essere una banale celebrazione

L’Associazione Sindrome X Fragile a Viterbo: storie di diritti e condivisione

Commenti disabilitati su L’Associazione Sindrome X Fragile a Viterbo: storie di diritti e condivisione

Un laboratorio antropologico sulla coprogettazione di oggetti per la disabilità

Commenti disabilitati su Un laboratorio antropologico sulla coprogettazione di oggetti per la disabilità

Il Giorno della Memoria e la disabilità: non un rituale, ma un impegno

Commenti disabilitati su Il Giorno della Memoria e la disabilità: non un rituale, ma un impegno

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti