Carcinoma vie biliari, quale terapia?

Richiesta di Consulto Medico su Carcinoma vie biliari, quale terapia?
“Buon pomeriggio, a mio suocero è stato diagnosticato un carcinoma della via biliare distale e il 28 giugno ha subito un intervento di duodenocefalopancreasectomia andato bene. Dall’esame istologico ritirato in data odierna è risultato quanto segue:  “Materiale inviato: A duodeno, pezzo operatorio B linfonodo, pezzo operatorio C. linfonodo pezzo operatorio. Diagnosi A. adenocarcinoma duttale moderatamente differenziato (G2) della via biliare distale con massima diffusa permeazione neoplastica perineurale. la neoplasia infiltra la parete viscerale a tutto spessore ed è estesa al tessuto adiposo periviscerale focalmente, al pancreas. margini di resezione chirurgica della via biliare, del duodeno e del pancreas esenti da infiltrazioni neoplastica. coleciste cronica aspecifica linfoadenite reattiva aspecifica a 3 linfonodi loco-regionali esaminati. B. linfoadenite reattiva aspecifica a 3 linfonodi loco-regionali esaminati. C. tessuto adiposo esente da infiltrazione neoplastica. pT3 pN0 ( AJCC VII edizione 2010) Volevo sapere cosa ci aspetta e qual’è la terapia più adatta da seguire. Grazie in anticipo. Saluti. “

Carcinoma vie biliari, quale terapia?

Continua a leggere: Carcinoma vie biliari, quale terapia? (…)

Carcinoma vie biliari, quale terapia?, pubblicato su MedicinaLive il 27/07/2017

© Cinzia Due per MedicinaLive, 2017. |
Commenta! |

Tag: , ,

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti