Canapa industriale: con 33mila ettari è record di coltivazioni in Europa

canapa Europa record coltivazioniLe coltivazioni di canapa industriale crescono in tutta Europa facendo segnare un moderno record produttivo: secondo i dati dell’EIHA (European Industrial Hemp Association), era dagli anni ’40 del secolo scorso che in Europa non se ne produceva così tanta.

Tra il 1993 ed il 1996 la coltivazione di canapa industriale è tornata legale nella maggior parte dei Paesi europei. In Italia, così come in altri Paesi, la prima normativa è arrivata nel 1998, nonostante la coltivazione di canapa industriale non sia mai stata espressamente vietata. La prima legge che regola il settore è invece arrivata alla fine del 2016 ed è entrata in vigore nel gennaio del 2017.

A livello europeo c’era stata una pesante flessione nel 2011 con le coltivazioni che erano diminuite fino ai livelli del 1994, toccando quota 8mila ettari, ma ha ricominciato a crescere senza più fermarsi negli anni dal 2012 al 2016, anno in cui si è arrivati al record europeo di 33mila ettari coltivati arrivando a coprire l’area più vasta dalla Seconda guerra mondiale. A farla da padrona è la Francia con oltre 10mila ettari coltivati, ma se ne coltiva molta anche nei Paesi Baltici ed in Romania. Negli anni recenti, così come sta accadendo in Italia, molti Paesi stanno ampliando i territori coltivati a canapa principalmente per il settore alimentare portando i prodotti derivati nelle grandi distribuzioni italiane, tedesche, austriache ed olandesi.

Ma anche il settore della fibra, da sempre quello trainante visto l’alto valore aggiunto della fibra di canapa, è in espansione, coprendo la domanda in aumento del settore automobilistico. Da non sottovalutare il fatto che in Europa è presente l’unico sistema al mondo di certificazione sostenibile della fibra di canapa (www.iscc-system.org).

Intanto gli investimenti ed il mercato puntano a svilupparsi nel settore degli estratti di canapa ad alto contenuto di CBD (il cannabinoide al centro della ricerca scientifica per le sue doti terapeutiche e che non ha gli effetti psicoattivi del THC), utilizzato nell’industria farmaceutica ed in quella degli integratori.

Per chi fosse interessato ad approfondire questi argomenti ricordiamo l’appuntamento con la 14esima conferenza internazionale della EIHA che si terrà il 7 e 8 giugno a Colonia.

Facebook Comments

Mario

Related Posts

Tutti potranno per un giorno fare parte di un’orchestra!

Commenti disabilitati su Tutti potranno per un giorno fare parte di un’orchestra!

Migranti minorenni: “Siamo in Italia fermi da un anno senza far niente e senza studiare”

Commenti disabilitati su Migranti minorenni: “Siamo in Italia fermi da un anno senza far niente e senza studiare”

Il pancreas artificiale è più vicino? Nuovi strumenti per non dover pungere sempre il dito

Commenti disabilitati su Il pancreas artificiale è più vicino? Nuovi strumenti per non dover pungere sempre il dito

Viaggio nella scienza di Interstellar col fisico Kip Thorne: “Un film è come un grande progetto scientifico”

Commenti disabilitati su Viaggio nella scienza di Interstellar col fisico Kip Thorne: “Un film è come un grande progetto scientifico”

Tumori del sangue: qui trovate risposta alle vostre domande

Commenti disabilitati su Tumori del sangue: qui trovate risposta alle vostre domande

Migranti, “Cartoline dalle Alpi” per raccontare gli sconfinamenti tra Italia e Francia

Commenti disabilitati su Migranti, “Cartoline dalle Alpi” per raccontare gli sconfinamenti tra Italia e Francia

“Equality”, la musica della parità: dal Piemonte all’Africa, un progetto per le donne

Commenti disabilitati su “Equality”, la musica della parità: dal Piemonte all’Africa, un progetto per le donne

Le rotte turistiche della cannabis in Marocco

Commenti disabilitati su Le rotte turistiche della cannabis in Marocco

Ricostruzione

Commenti disabilitati su Ricostruzione

Kabul, Emergency: “Ormai gli attacchi sono quotidiani, non si vedono vie d’uscita”

Commenti disabilitati su Kabul, Emergency: “Ormai gli attacchi sono quotidiani, non si vedono vie d’uscita”

Libia, la sfida umanitaria: aumentano gli sfollati, mentre lo staff internazionale diminuisce e lo Stato non esiste

Commenti disabilitati su Libia, la sfida umanitaria: aumentano gli sfollati, mentre lo staff internazionale diminuisce e lo Stato non esiste

Che faccio se un compagno ha un arresto cardiaco in classe?

Commenti disabilitati su Che faccio se un compagno ha un arresto cardiaco in classe?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti