Calo nascite, scuola con due alternative: meno classi o meno pollaio

Il Veneto sembrerebbe orientarsi verso la prima direzione; la fondazione Agnelli mette in guardia, indirettamente, sulla seconda ipotesi, pubblicando un’elaborazione su dati Istat; senza dimenticare l’allarme lanciato anche da Bussetti in quel di Verona, in occasione del congresso mondiale della famiglia: “Da qui al 2050 le stime parlano di un possibile calo demografico del 17%“.

Le proiezioni al 2028 indicano un calo di studenti dalla scuola dell’infanzia a quella secondaria di secondo grado pari al 13%-11%. In termini assoluti, corrisponde a una diminuzione di circa un milione di studenti.

Stando a quanto pubblicato anche dal quotidiano Italia Oggi, in nessun altro paese europeo pare registrarsi un andamento al ribasso così allarmante. Nessuna regione italiana è esente dal fenomeno.

Nella ripartizione fra i gradi di istruzione, nella scuola dell’infanzia (3-5 anni) si potrebbe verificare un taglio di 6343 sezioni, ma molto dipenderà dalle politiche adottate per il sostegno alla famiglia e alle migrazioni.

A livello percentuale, il calo di bimbi a scuola è paritario da Nord a Sud con un piccolo incremento di 3 punti un quest’ultima area geografica (17 contro il 14% di Nord e Centro). A livello regionale, invece, l’area più sofferente potrebbe diventare la Sardegna con un calo del 20%. In controtendenza appare essere il Trentino Alto Adige dove un misero aumento dell’1% avrà come effetto la creazione di ulteriori 18 sezioni.

Il minor numero di classi anche al Nord comporterà anche un minor numero di cattedre disponibili e di conseguenza una minore tendenza allo spostamento dei docenti provenienti dal Sud e una minore richiesta di mobilità. Tradotto: anche al Nord ci saranno molte meno cattedre da coprire.Si assisterà – è il ragionamento della Fondazione Agnelli – anche a un rallentamento del turnover. A soffrirne sarà il rinnovamento del corpo docente e probabilmente anche l’innovazione didattica“.

L’unico aspetto positivo, magra consolazione, potrebbe essere il risvolto per le casse pubbliche: un risparmio di 402 milioni di euro annui per la sola scuola dell’infanzia. Secondo il direttore della Fondazione Agnelli, Andrea Gavosto, l’unica alternativa è offerta da “chi dà priorità al miglioramento della qualità dell’istruziovariene in Italia; è un rafforzamento generalizzato della scuola del pomeriggio“.

L’articolo Calo nascite, scuola con due alternative: meno classi o meno pollaio sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Concorso straordinario, docenti 180×2: permettere iscrizione a chi inizia terzo anno di servizio a settembre

Commenti disabilitati su Concorso straordinario, docenti 180×2: permettere iscrizione a chi inizia terzo anno di servizio a settembre

Didattica a distanza: si decida subito per la proroga della sospensione delle lezioni. Lettera

Commenti disabilitati su Didattica a distanza: si decida subito per la proroga della sospensione delle lezioni. Lettera

Valutazione: chiarimenti su PAI negli istituti professionali e pubblicazione scrutini 2019/20, nuova nota del Ministero

Commenti disabilitati su Valutazione: chiarimenti su PAI negli istituti professionali e pubblicazione scrutini 2019/20, nuova nota del Ministero

Precari, il Governo rispetti impegni e vari provvedimento

Commenti disabilitati su Precari, il Governo rispetti impegni e vari provvedimento

Assegno unico per i figli: a febbraio approda in Parlamento

Commenti disabilitati su Assegno unico per i figli: a febbraio approda in Parlamento

Serianni: didattica a distanza strumento in più, ma quella in presenza è insostituibile

Commenti disabilitati su Serianni: didattica a distanza strumento in più, ma quella in presenza è insostituibile

Obbligo vaccinale, Cgil impugna circolare Miur. Assegna alla Scuola compiti estranei alla propria funzione

Commenti disabilitati su Obbligo vaccinale, Cgil impugna circolare Miur. Assegna alla Scuola compiti estranei alla propria funzione

Test TFA sostegno umiliante, sarebbero gradite delle scuse. Lettera

Commenti disabilitati su Test TFA sostegno umiliante, sarebbero gradite delle scuse. Lettera

Orientamento dopo il diploma: scegliere una laurea o un ITS?

Commenti disabilitati su Orientamento dopo il diploma: scegliere una laurea o un ITS?

A scuola si parli di Greta ma anche dei 500 scienziati contrari alle sue tesi. Lettera

Commenti disabilitati su A scuola si parli di Greta ma anche dei 500 scienziati contrari alle sue tesi. Lettera

Coronavirus, Tui (UIL): situazione come in guerra. Didattica virtuale non è soluzione, diritto allo studio non è virtuale

Commenti disabilitati su Coronavirus, Tui (UIL): situazione come in guerra. Didattica virtuale non è soluzione, diritto allo studio non è virtuale

DL Rilancio, Fontana (M5S): 1,5 miliardi per nuove sfide scuola

Commenti disabilitati su DL Rilancio, Fontana (M5S): 1,5 miliardi per nuove sfide scuola

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti