Buon vento per tutti, ma proprio per tutti, alla “Barcolana” di Trieste

La 52^ edizione della “Barcolana”, la grande festa velica internazionale di Trieste, è stata programmata per affrontare con ogni precauzione le note problematiche sanitarie, ma sarà anche un’edizione che presenterà sempre più team inclusivi per tutte le persone. Tra essi, esordirà l’11 ottobre anche “Càpita”, imbarcazione fruibile e gestibile in autonomia da persone in carrozzina, proposta dall’Associazione Tiliaventum di Lignano Sabbiadoro (Udine), organizzazione che da 25 anni rende il mare accessibile e fruibile da parte di tutti, tramite iniziative sportive, esperienziali e aggregative

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Paolo Palumbo, che da Sanremo ha spiegato cos’è realmente la disabilità

Commenti disabilitati su Paolo Palumbo, che da Sanremo ha spiegato cos’è realmente la disabilità

Distrofie retiniche: il Covid-19 non ferma la ricerca

Commenti disabilitati su Distrofie retiniche: il Covid-19 non ferma la ricerca

“Fuori Posto”, il Festival che fa cambiare punto di vista

Commenti disabilitati su “Fuori Posto”, il Festival che fa cambiare punto di vista

L’amore oltre la sindrome di Down

Commenti disabilitati su L’amore oltre la sindrome di Down

È solo sulla carta il coinvolgimento dei cittadini nelle politiche sanitarie

Commenti disabilitati su È solo sulla carta il coinvolgimento dei cittadini nelle politiche sanitarie

Disabilità intellettiva e sessualità: interrogare le esperienze

Commenti disabilitati su Disabilità intellettiva e sessualità: interrogare le esperienze

Legge sul “Durante e Dopo di Noi”: una “rivoluzione” ancora tutta da fare

Commenti disabilitati su Legge sul “Durante e Dopo di Noi”: una “rivoluzione” ancora tutta da fare

Trauma cerebro-midollare tra riabilitazione e ricerca

Commenti disabilitati su Trauma cerebro-midollare tra riabilitazione e ricerca

Abbandonati dopo i 18 anni nel “deserto della loro vita”

Commenti disabilitati su Abbandonati dopo i 18 anni nel “deserto della loro vita”

Futuri lavoratori con sindrome di Down che si presentano nei territori

Commenti disabilitati su Futuri lavoratori con sindrome di Down che si presentano nei territori

Per far sì che il lavoro delle persone con disabilità non resti un miraggio

Commenti disabilitati su Per far sì che il lavoro delle persone con disabilità non resti un miraggio

Bisogna proprio arrivare all’esito più tragico per intervenire?

Commenti disabilitati su Bisogna proprio arrivare all’esito più tragico per intervenire?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti