Braccialetti verdi, rossi e gialli: ma ogni persona è diversa dall’altra!

«Quei braccialetti verdi (disabilità cognitiva), rossi (sensoriale) e gialli (fisica) rischiano di creare problemi per come vengono interpretati. Il personale di quella struttura venga formato e sappia raccogliere le informazioni degli accompagnatori dei minori con disabilità, riuscendo a rapportarsi adeguatamente con le singole e diverse situazioni di disabilità»: a dirlo è la Presidente dell’AIPD di Latina, mamma di Sofia, bimba con la sindrome di Down, autonoma e capace di rispettare le regole, cui si volevano proibire alcune attrazioni del Parco Rainbow Magicland di Valmontone (Roma)

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti