Bisognerebbe concentrarsi sulla mancanza di un’adeguata assistenza

«Non si deve – scrive Mario Caldora – strumentalizzare vicende tristissime come quella di Loris Bertocco, che ha scelto la strada del suicidio assistito in Svizzera, dopo avere scritto di essere stato «abbandonato dalle Istituzioni» e di «non avere più soldi per curarsi», per parlare esclusivamente di Legge sul Fine Vita. Lo ha fatto la trasmissione di La7 “Piazza Pulita”, che avrebbe invece dovuto concentrare l’attenzione proprio sulle inadempienze delle Istituzioni nel garantire un’adeguata assistenza alle persone con grave e gravissima disabilità e una vita dignitosa ai loro familiari»

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti