“Basta note e sospensioni, restan chiasso e promozioni…”, la scuola dei nostri tempi. Lettera

Un inno al benessere della generazione del boom economico con “pieni, pieni i bei cestini”, una visione dei bimbi “belli e riccioluti, tutti vispi e ben pasciuti, (…) dolci fiori di mammina e di papà” (altro che genitore 1 e Genitore 2!), un ossimoro pedagogico quale “giocar con serietà”.

L’omologazione del “battiam battiam le mani / a tempo a tempo e bene”, l’annuncio di un crescendo rossiniano nel “pian piano, più svelti, svelti ancora / facciamo l’uragano”, il non-sense “pap-pà pap-pà pap-pè-ro!”

È il 2019, in una Scuola elementare si discutono le canzoni per il Saggio musicale di fine anno: la generazione della crisi economica propone “brani” di Elettra Lamborghini, Sfera Ebbasta, Achille Lauro. L’onnipotenza dilagante e incontrastata del linguaggio dei video pseudo-musicali manda in frantumi la vetrata linda e senza aloni delle canzoni per bambini. La visione profumata di borotalco dei cestini e grembiulini soffoca, circondata da testi banali scanditi con il fondoschiena della solista, il dito medio del rapper, la povertà ritmico-melodico-armonica e le difficoltà d’intonazione dell’aspirante cantante.

Non può suscitare meraviglia, in tale contesto totalmente extra-culturale, il bambino che, al rimprovero della Maestra, risponde spavaldamente “Me ne fotto!”, la madre che aggredisce impunemente la vice-preside “colpevole” della sospensione inflitta “ingiustamente” alla propria figlia, il padre che pretende il posto in prima fila per il suo pargolo, “altrimenti non riesco a fotografarlo”. Eppure si riprende il dibattito sui grembiulini… Dei cestini, invece, resta solo la versione 3.0 del “facciamo l’uragano”, ovviamente senza conseguenze disciplinari.

Per dipanare l’intricata situazione della Scuola, si annuncia in pompa magna l’abrogazione del Regio Decreto che prevedeva note e sospensioni anche per gli alunni scorretti e ineducati delle Elementari. “Non cambia niente!”, si affrettano a precisare i Soloni della normativa scolastica. Peccato che a Lucignolo e Pinocchio, e alle loro famiglie, arrivi un altro messaggio: “Basta note e sospensioni, restan chiasso e promozioni…”.

L’articolo “Basta note e sospensioni, restan chiasso e promozioni…”, la scuola dei nostri tempi. Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Pensioni, 33.886 docenti ATA lasciano la scuola dal 1° settembre. Dati definitivi, il dettaglio

Commenti disabilitati su Pensioni, 33.886 docenti ATA lasciano la scuola dal 1° settembre. Dati definitivi, il dettaglio

Gallo (M5S): rientro a scuola prima di settembre per studenti non raggiunti da DaD

Commenti disabilitati su Gallo (M5S): rientro a scuola prima di settembre per studenti non raggiunti da DaD

Università, Melicchio (M5S): laurea abilitante Farmacia diventi realtà

Commenti disabilitati su Università, Melicchio (M5S): laurea abilitante Farmacia diventi realtà

Compromessi su regionalizzazione: La scuola dice no! Assemblea a Roma

Commenti disabilitati su Compromessi su regionalizzazione: La scuola dice no! Assemblea a Roma

Didattica a distanza, un percorso da favola di fine anno. Lettera

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, un percorso da favola di fine anno. Lettera

Sciopero. Sindacati convocati al MIUR il 23 aprile, presente il presidente del Consiglio

Commenti disabilitati su Sciopero. Sindacati convocati al MIUR il 23 aprile, presente il presidente del Consiglio

Cassazione, elevato l’obbligo scolastico ma manca norma contro genitori inadempienti

Commenti disabilitati su Cassazione, elevato l’obbligo scolastico ma manca norma contro genitori inadempienti

Il Coronavirus ha scoperchiato il pentolone della scuola. Lettera

Commenti disabilitati su Il Coronavirus ha scoperchiato il pentolone della scuola. Lettera

Asili nido, Codacons: pochi posti e costi elevati. Attendiamo che il Governo passi dalle parole ai fatti

Commenti disabilitati su Asili nido, Codacons: pochi posti e costi elevati. Attendiamo che il Governo passi dalle parole ai fatti

Sindacati: differire termini domande mobilità. Necessario confronto con Ministro su problematiche

Commenti disabilitati su Sindacati: differire termini domande mobilità. Necessario confronto con Ministro su problematiche

Turi (Uil): concorso docenti non è “Lascia o raddoppia”, sì a batteria domande. Bandi al più presto [INTERVISTA]

Commenti disabilitati su Turi (Uil): concorso docenti non è “Lascia o raddoppia”, sì a batteria domande. Bandi al più presto [INTERVISTA]

Pensionandi scuola 2020, posizioni contributive devono essere sistemate entro il 14 febbraio

Commenti disabilitati su Pensionandi scuola 2020, posizioni contributive devono essere sistemate entro il 14 febbraio

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti