Baby gang, l’insegnante del carcere minorile: “Si sentono invisibili”

Maria Franco, che da oltre 30 anni insegna a Nisida, non nasconde la sua preoccupazione: “Per questi adolescenti è insopportabile sostenere uno sguardo. Lo percepiscono come una provocazione che giustifica le coltellate. La reazione di chi si sente, in realtà, invisibile e ha come unico valore il potere”

Leggi Tutto

Fonte redattoresociale.it – Ultime Notizie

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti