Azzolina ministro, Toccafondi (IV): ora cambiare metodo

Lo dichiara Gabriele Toccafondi, capogruppo di Italia Viva in Commissione Cultura alla Camera, a proposito dell’annuncio del presidente del Consiglio Conte sulla nomina dei ministri Azzolina e Manfredi.

“Chi aveva scelto, difeso e messo la faccia su Fioramonti ministro – continua – adesso ha deciso i suoi successori. Facciamo loro i nostri auguri e speriamo che almeno capiscano gli errori fatti – e sono tanti. Chi farà il ministro dell’Istruzione e dell’Università abbia chiaro da subito che c’è una maggioranza che non è disposta a stare a guardare mentre viene demolita la scuola dell’autonomia, della valutazione, del merito, della qualità.
Altrimenti durerà meno del precedente.

Siamo in maggioranza, abbiamo collaborato per migliorare il decreto Scuola e per trovare risorse nella legge di Bilancio. Abbiamo la coscienza a posto sul lavoro svolto in questi quattro mesi in favore della scuola, fatta per i ragazzi. Ma non siamo disponibili a vedere un altro ministro assente, che si palesa solo nelle interviste, che non ha mai riunito ne’ ascoltato la maggioranza, mai presente in commissione o in aula”.
“Se il nuovo ministro all’Istruzione avrà i voti per decidere in autonomia faccia pure, altrimenti sarà bene che sia chiaro da subito che ha bisogno di tutta la maggioranza. Tutta”, conclude.

Azzolina diventa Ministro, ad annunciarlo Conte durante la conferenza stampa di fine anno

L’articolo Azzolina ministro, Toccafondi (IV): ora cambiare metodo sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

A Caserta buone pratiche di Diritto e di Economia

Commenti disabilitati su A Caserta buone pratiche di Diritto e di Economia

Coronavirus, ultime novità: misure ad hoc per i concorsi, in Germania contagiata maestra infanzia. AGGIORNAMENTO

Commenti disabilitati su Coronavirus, ultime novità: misure ad hoc per i concorsi, in Germania contagiata maestra infanzia. AGGIORNAMENTO

Bonetti, centri estivi per bambini possono aprire prima del 15 giugno

Commenti disabilitati su Bonetti, centri estivi per bambini possono aprire prima del 15 giugno

Crociera in palio per chi si iscrive in istituto tecnico di Bari

Commenti disabilitati su Crociera in palio per chi si iscrive in istituto tecnico di Bari

Coronavirus, Sasso (Lega): dopo un mese la didattica a distanza ancora negata a troppi alunni

Commenti disabilitati su Coronavirus, Sasso (Lega): dopo un mese la didattica a distanza ancora negata a troppi alunni

ATA 24 mesi, scelta sedi I fascia graduatorie di istituto: domani riapertura Istanze Online per invio modello G

Commenti disabilitati su ATA 24 mesi, scelta sedi I fascia graduatorie di istituto: domani riapertura Istanze Online per invio modello G

Alunno disabile senza PEI o redatto a fine anno: può essere ammesso all’esame di fine ciclo? Sentenza

Commenti disabilitati su Alunno disabile senza PEI o redatto a fine anno: può essere ammesso all’esame di fine ciclo? Sentenza

Concorso straordinario: penalizzato chi non avrà il contratto almeno al 30 giugno. Lettera

Commenti disabilitati su Concorso straordinario: penalizzato chi non avrà il contratto almeno al 30 giugno. Lettera

Protesta ricercatori al Miur. Sinistra Italiana: si stanzino risorse necessarie alla stabilizzazione

Commenti disabilitati su Protesta ricercatori al Miur. Sinistra Italiana: si stanzino risorse necessarie alla stabilizzazione

Classi difficili: tecniche, metodologie e pratiche per gestirle. Un e-book che è un corso

Commenti disabilitati su Classi difficili: tecniche, metodologie e pratiche per gestirle. Un e-book che è un corso

Graduatorie III fascia ATA. Al via aggiornamento, tempo fino a fine ottobre. Le guide e i modelli di domanda

Commenti disabilitati su Graduatorie III fascia ATA. Al via aggiornamento, tempo fino a fine ottobre. Le guide e i modelli di domanda

Aboliti chiamata diretta e ambiti territoriali, ruoli docenti restano regionali. Testo approvato in Senato

Commenti disabilitati su Aboliti chiamata diretta e ambiti territoriali, ruoli docenti restano regionali. Testo approvato in Senato

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti