ATA, svolgimento servizio e poi corso di formazione. Pausa obbligatoria

Orario di lavoro

L’articolo 51 del CCNL 207, confermato dal CCNL 2016/18 per quanto in esso non previsto, è disciplina l’orario di lavoro del personale ATA.

Il comma 3 del predetto articolo indica l’orario giornaliero massimo e i casi in cui i personale interessato deve effettuare una pausa:

3. L’orario di lavoro massimo giornaliero è di nove ore. Se la prestazione di lavoro giornaliera eccede le sei ore continuative il personale usufruisce a richiesta di una pausa di almeno 30 minuti al fine del recupero delle energie psicofisiche e dell’eventuale consumazione del pasto.
Tale pausa deve essere comunque prevista se l’orario continuativo di lavoro giornaliero è superiore alle 7 ore e 12 minuti.

Se il personale in questione, dunque, svolge un orario di lavoro superiore alle sei ore consecutive usufruisce a richiesta di una pausa di ameno 30 minuti.

La pausa va comunque prevista se l’orario continuativo supera le 7 ore e 12 minuti.

Servizio e poi corso di formazione

Ritornando al quesito di partenza (servizio dalle ore 7.48 alle ore 15 e poi corso di formazione sino alle 18), alla luce di quanto detto sopra, è chiaro che la pausa di 30 minuti va svolta obbligatoriamente e, come risposto dall’ARAN  (orientamento 27/03/2019) ad un medesimo quesito, non dipende dalla volontà né del datore di lavoro né del lavoratore stesso. Va effettuata obbligatoriamente.

Nel suo orientamento, ricordiamolo, l’ARAN afferma che il Contratto va letto unitamente alle norme imperative di legge in materia di orario di lavoro:

In particolare, con riguardo alla pausa l’art. 8, comma 1, del d.lgs. n. 66 del 2003 non lascia margini interpretativi laddove stabilisce che quando l’orario di lavoro giornaliero ecceda il limite di sei ore “il lavoratore deve beneficiare di un intervallo per pausa, le cui modalità e la cui durata sono stabilite dai contratti collettivi di lavoro, ai fini del recupero delle energie psico-fisiche e della eventuale consumazione del pasto anche al fine di attenuare il lavoro monotono e ripetitivo”.

Tale disposizione rende il diritto alla pausa del tutto indisponibile al lavoratore che, conseguentemente, non potrà rinunciarvi. Infatti le norme finalizzate al recupero delle energie psico-fisiche sono poste dal legislatore a tutela e nell’interesse del lavoratore.

In relazione a quanto sopra specificato si ritiene che la fruizione della pausa abbia carattere obbligatorio e, in quanto tale, non possa dipendere né dalla volontà datoriale né da quella del lavoratore.

L’articolo ATA, svolgimento servizio e poi corso di formazione. Pausa obbligatoria sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Didattica a distanza, Cittadinanzattiva: 85% docenti ha fatto lezioni in diretta. Ma mancano le connessioni

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, Cittadinanzattiva: 85% docenti ha fatto lezioni in diretta. Ma mancano le connessioni

Sciopero scuola, avviate le procedure. UIL: immaginiamo una scuola diversa

Commenti disabilitati su Sciopero scuola, avviate le procedure. UIL: immaginiamo una scuola diversa

Concorso ordinario, al via la presentazione delle domande: ecco quando servono i 24 CFU. Campusinrete.it

Commenti disabilitati su Concorso ordinario, al via la presentazione delle domande: ecco quando servono i 24 CFU. Campusinrete.it

Coronavirus, come usufruire di 18 giorni permessi legge 104 e 15 giorni congedo parentale. Nota per i dipendenti uffici Ministero

Commenti disabilitati su Coronavirus, come usufruire di 18 giorni permessi legge 104 e 15 giorni congedo parentale. Nota per i dipendenti uffici Ministero

Navigator, pubblicate graduatorie di idonei e vincitori

Commenti disabilitati su Navigator, pubblicate graduatorie di idonei e vincitori

Bussetti: “Nostro sistema educativo all’altezza delle sfide delle società moderne”

Commenti disabilitati su Bussetti: “Nostro sistema educativo all’altezza delle sfide delle società moderne”

Graduatorie ad esaurimento: le date di aggiornamento

Commenti disabilitati su Graduatorie ad esaurimento: le date di aggiornamento

Mobilità dirigenti scolastici, domande entro il 20 giugno. Ordine operazioni

Commenti disabilitati su Mobilità dirigenti scolastici, domande entro il 20 giugno. Ordine operazioni

Aumento stipendio: ai Dirigenti 200, ai docenti 1. Lettera

Commenti disabilitati su Aumento stipendio: ai Dirigenti 200, ai docenti 1. Lettera

GaE infanzia e primaria, in Piemonte solo 84 insegnanti non hanno la riserva. Supplenze anche da MAD senza titolo

Commenti disabilitati su GaE infanzia e primaria, in Piemonte solo 84 insegnanti non hanno la riserva. Supplenze anche da MAD senza titolo

Stipendio dei Presidi della Scuola inadeguato: 2.000 firme per dire “basta, siamo stanchi di aspettare”

Commenti disabilitati su Stipendio dei Presidi della Scuola inadeguato: 2.000 firme per dire “basta, siamo stanchi di aspettare”

Didattica a distanza, indicazioni Ministero per alunni con disabilità: strumenti e attività da svolgere

Commenti disabilitati su Didattica a distanza, indicazioni Ministero per alunni con disabilità: strumenti e attività da svolgere

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti