Assegnazione provvisoria: non può essere chiesta dal docente neo-immesso in ruolo per lo stesso anno scolastico

Una lettrice ci scrive:

Sono un’insegnante di sostegno di scuola primaria, sono stata immessa di ruolo qualche giorno fa, volevo sapere se è possibile chiedere subito l’assegnazione provvisoria in una scuola vicino a dove risiedo in quanto sono stata assegnata in una scuola a 60  km da casa e ho 3 figli piccoli di cui una di 2 anni

L’assegnazione provvisoria può essere chiesta da tutti i docenti con contratto a tempo indeterminato che possiedono  uno dei requisiti indicati nell’art.7 comma 1 del CCNI sulla mobilità annuale

Chi ha potuto presentare domanda per il 2019/20

Hanno potuto presentare domanda di assegnazione provvisoria i docenti indicati nell’art.7 comma 2 del succitato contratto, dove si dispone chiaramente che “Può partecipare all’assegnazione provvisoria, per i soli motivi indicati nel precedente comma 1, tutto il personale docente, compreso quello della provincia di Trento, assunto con decorrenza giuridica antecedente all’anno scolastico per il quale si effettuano le operazioni di utilizzazione e assegnazione provvisoria. [….]”

Chi non ha potuto presentare domanda per il 2019/20

Non hanno potuto presentare domanda di assegnazione provvisoria, in quanto esclusi da tale possibilità, tutti i docenti precari, quindi non ancora in ruolo e con contratto a tempo determinato alla data di presentazione della domanda.

L’unica eccezione è rappresentata dai docenti al terzo anno FIT che hanno superato positivamente l’anno di prova nel 2018/19. A questi docenti, infatti, pur essendo ancora giuridicamente “supplenti”, in quanto in servizio con contratto a tempo determinato, il CCNI  ha dato la possibilità di chiedere assegnazione provvisoria per il prossimo anno, come sottolineato nell’art.7 comma 2 precedentemente citato: “ […] Non sono consentite le assegnazioni provvisorie nei confronti di personale scolastico assunto a tempo indeterminato con decorrenza giuridica coincidente all’inizio dell’anno scolastico 2019/20 ovvero 2020/21 e 2021/22, fatto salvo per i docenti che sono stati assunti con DDG 85/2018

Conclusioni

La nostra lettrice, quindi, immessa in ruolo per il prossimo anno scolastico, con decorrenza giuridica ed economica dal 1° settembre 2019, non potrà chiedere assegnazione provvisoria per il 2019/20 per due motivi fondamentali:

1- la normativa non lo consente: “[….] Non sono consentite le assegnazioni provvisorie nei confronti di personale scolastico assunto a tempo indeterminato con decorrenza giuridica coincidente all’inizio dell’anno scolastico 2019/20 [….]

2- i termini di presentazione della domanda sono ampiamente scaduti. La presentazione dell’istanza , come previsto dal MIUR, era dal 9 luglio al 20 luglio per tutti gli ordini e gradi di istruzione.

In questo arco temporale la nostra lettrice non risultava ancora in ruolo e come docente a tempo determinato non aveva la possibilità di presentare domanda così come non può presentarla ora a termini scaduti per le motivazioni indicate

 

 

L’articolo Assegnazione provvisoria: non può essere chiesta dal docente neo-immesso in ruolo per lo stesso anno scolastico sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

Collocamento a riposo d’ufficio a 62 anni, ecco quando è possibile

Commenti disabilitati su Collocamento a riposo d’ufficio a 62 anni, ecco quando è possibile

Elezioni, UDU: vogliamo votare fuori sede

Commenti disabilitati su Elezioni, UDU: vogliamo votare fuori sede

Concorsi docenti d’infanzia e nido a Roma: rinvio del calendario d’esame

Commenti disabilitati su Concorsi docenti d’infanzia e nido a Roma: rinvio del calendario d’esame

Coronavirus, cambiano le date per la Dichiarazione dei redditi. Tutte le info

Commenti disabilitati su Coronavirus, cambiano le date per la Dichiarazione dei redditi. Tutte le info

Supplenze: a Palermo zero incarichi per infanzia e primaria, posti risucchiati da assegnazioni provvisorie

Commenti disabilitati su Supplenze: a Palermo zero incarichi per infanzia e primaria, posti risucchiati da assegnazioni provvisorie

Concorso straordinario secondaria, sindacati: modifiche al testo trasmesso al CSPI. Serve nuovo parere

Commenti disabilitati su Concorso straordinario secondaria, sindacati: modifiche al testo trasmesso al CSPI. Serve nuovo parere

Ed civica, Apide a Bussetti: vogliamo partecipare alla redazione delle Linee guida

Commenti disabilitati su Ed civica, Apide a Bussetti: vogliamo partecipare alla redazione delle Linee guida

TFA sostegno, Università in cui è ancora possibile iscriversi

Commenti disabilitati su TFA sostegno, Università in cui è ancora possibile iscriversi

Concorso Dirigenti Scolastici: in Campania solo uno su 5 supera prova scritta

Commenti disabilitati su Concorso Dirigenti Scolastici: in Campania solo uno su 5 supera prova scritta

Alunni con disabilità, diritto ad usufruire delle terapie ABA durante la permanenza a scuola. Ordinanza

Commenti disabilitati su Alunni con disabilità, diritto ad usufruire delle terapie ABA durante la permanenza a scuola. Ordinanza

Rientro a scuola: non solo test sierologici, si propone il ripristino del medico scolastico

Commenti disabilitati su Rientro a scuola: non solo test sierologici, si propone il ripristino del medico scolastico

Scelta sedi neo Dirigenti Scolastici: già numerose rinunce, come assegnare posti che si liberano

Commenti disabilitati su Scelta sedi neo Dirigenti Scolastici: già numerose rinunce, come assegnare posti che si liberano

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti