Appalti pulizie, saranno assunti anche lavoratori in servizio nelle Università? Lettera

Lettera

Da notizie raccolte sul vostro sito online, e dal post twittato dall’on. Gallo da voi pubblicato, si evince la volontà di portare a termine, con decreti attuativi, quanto previsto dal comma 760 della Legge di Bilancio vigente.

Lo scrivente, all’indomani della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’attuale Legge di Bilancio, scrisse all’on. Gallo, quale promotore dell’iniziativa legislativa, una lettera sottoponendogli alcuni interrogativi sulla norma in oggetto, in particolar modo sui vincoli che tale norma pone.

Questi non ha ritenuto opportuno rispondermi, forse oberato da pressanti impegni istituzionali tali per cui il cittadino Gallo si sentiva esonerato dall’avanzare qualche risposta.

Oggi, però, pare che la questione sia in dirittura d’arrivo e quindi ne approfitto per rivolgere a codesta Redazione le mie perplessità sull’articolato.

Facevo notare, a suo tempo, che i vincoli così concepiti hanno un profilo “discriminante”: a) l’accesso presso la P.A. prevede il titolo di scuola Media Superiore cosa che non tutti gli addetti possiedono; b)dieci anni di permanenza sull’appalto scolastico come requisito necessario per superare il vincolo sono eccessivi; c)il tempo parziale previsto dall’art. 58 confligge col tempo full-time che alcuni lavoratori hanno contrattualmente.

Sottoponevo questi aspetti con l’intento di un plausibile chiarimento che non è mai avvenuto.

Vero è che l’incontro ha prodotto la volontà di ripensare i vincoli contenuti nella norma, convenendo con l’idea di abbassare il requisito per titoli, considerando il possesso del diploma di terza media sufficiente per il ruolo di collaboratore scolastico.

Il problema, però, non è ancora risolto giacché la platea dei lavoratori contiene buona parte di titolari del solo diploma elementare: in questo caso come si agisce?, si lasciano a casa codesti lavoratori?, o si pensa che questi non abbiano il diritto di aspirare all’assunzione presso la P.A.?.

Domande che meritano risposte.

Ancora, la storia dei dieci anni è un assurdo perché, come la fisiologia lavorativa dimostra attraverso il cosiddetto turnover, i ricambi del personale modificando lo scenario lavorativo fanno sì che un nutrito numero di addetti non possono avere i dieci anni di permanenza richiesti: altro problema, come si pensa di risolverlo, lasciando a casa questi ulteriori lavoratori?.

Tempo parziale tempo totale, come si dirima la faccenda, non è dato sapere.

Così come non è dato sapere qual’è il campo di applicazione della norma. E qui il quesito si fa spinoso dato che su quest’altro aspetto chiedevo lumi al legislatore.

Il comma 760 al capoverso 5-bis recita: “ A decorrere dal 1°gennaio 2020 le istituzioni scolastiche ed educative statali svolgono i servizi di pulizia e ausiliari unicamente mediante personale dipendente appartenente al profilo di collaboratori scolastici….”.

Ora, il testo solleva qualche dubbio circa, appunto, il suo campo di applicazione. Ad esempio, i lavoratori esterni operanti presso le Università Statali rientrano nella fattispecie o sono esclusi dalla normativa?

La generalità e l’astrattezza della norma suggeriscono che l’università essendo comunque una scuola, seppur di alto profilo, resta pur sempre una scuola, e non altro.

Il comma 760 richiamando l’art. 58 del decreto legge 21 gennaio 2013, n. 69 e convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98 che ha per titolo “Disposizioni urgenti per lo sviluppo del sistema universitario e degli enti di ricerca” solleva il certamente il problema da me sottoposto.

Si dirà che l’università godendo dell’autonomia conserva il privilegio della gestione amministrativa del personale interno e esterno.

Anche qui ho qualche dubbio.

Al pari degli istituti superiori l’università gode della stessa autonomia amministrativa, con la differenza che se gli uni non godono dell’autonomia didattica l’università sì. E allora?

Se “Ubi maior minor cessat” vale per la Scuola Secondaria perché non debba valere per l’Università Statale?.

La Redazione potrebbe fugare, almeno, quest’ultimo annoso dubbio?

L’articolo Appalti pulizie, saranno assunti anche lavoratori in servizio nelle Università? Lettera sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

os_admin

Related Posts

VivaVoce, le idee degli studenti per riprogettare una scuola migliore.

Commenti disabilitati su VivaVoce, le idee degli studenti per riprogettare una scuola migliore.

Proposta di modifica del Regolamento delle supplenze per garantire continuità ad alunni con disabilità. Lettera

Commenti disabilitati su Proposta di modifica del Regolamento delle supplenze per garantire continuità ad alunni con disabilità. Lettera

GaE infanzia attendono immissione in ruolo da 19 anni. Lettera

Commenti disabilitati su GaE infanzia attendono immissione in ruolo da 19 anni. Lettera

ATA 24 mesi, graduatorie permanenti provinciali definitive Inserita Nuoro

Commenti disabilitati su ATA 24 mesi, graduatorie permanenti provinciali definitive Inserita Nuoro

Didattica a distanza e studenti con handicap: come avere supporto e accedere a risorse didattiche

Commenti disabilitati su Didattica a distanza e studenti con handicap: come avere supporto e accedere a risorse didattiche

Tutela della salute, solo per i docenti di ruolo. Precari discriminati

Commenti disabilitati su Tutela della salute, solo per i docenti di ruolo. Precari discriminati

Concorso ordinario secondaria, Frate (M5S): priorità a docenti con servizio rispetto ai neolaureati

Commenti disabilitati su Concorso ordinario secondaria, Frate (M5S): priorità a docenti con servizio rispetto ai neolaureati

Concorsi pubblici e selezioni per lavorare nei musei, archivi e siti archeologici. Le opportunità

Commenti disabilitati su Concorsi pubblici e selezioni per lavorare nei musei, archivi e siti archeologici. Le opportunità

Regionalizzazione avanti tutta e blocco stipendi: ecco cosa dirà il Governo. Lettera

Commenti disabilitati su Regionalizzazione avanti tutta e blocco stipendi: ecco cosa dirà il Governo. Lettera

Niente concorso per lavoratori appalti pulizie, assunti da graduatoria come collaboratori scolastici

Commenti disabilitati su Niente concorso per lavoratori appalti pulizie, assunti da graduatoria come collaboratori scolastici

Serafini (Snals): Ministra avvia mobilità in piena emergenza sanitaria. Ci rivolgeremo al Presidente della Repubblica

Commenti disabilitati su Serafini (Snals): Ministra avvia mobilità in piena emergenza sanitaria. Ci rivolgeremo al Presidente della Repubblica

Fedeli risponde agli studenti per Alternanza scuola lavoro: invieremo 1.000 tutor. Dobbiamo fornire ai docenti la capacità di progettare

Commenti disabilitati su Fedeli risponde agli studenti per Alternanza scuola lavoro: invieremo 1.000 tutor. Dobbiamo fornire ai docenti la capacità di progettare

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti