Antibiotici, molecola “disinnesca” l’enzima che produce resistenza

La resistenza agli antibiotici è da tempo un tema all’attenzione anche dell’Onu. È dello scorso settembre la notizia che super batteri resistenti agli antibiotici – come ha dimostrato una ricerca di Harvard – si sono darwinianamente evoluti. Ma è di oggi la notizia che scienziati Usa hanno sviluppato una molecola che rende nuovamente sensibili a vecchi e ormai ‘inutili’ antibiotici diversi batteri farmaco-resistenti che rappresentano oggi una minaccia per la salute pubblica. Il risultato è stato messo a segno, per ora in provetta e su topolini, dal gruppo di Bruce Geller della Oregon State University in un lavoro pubblicato sul Journal of Antimicrobial Chemotherapy.

Si tratta di una molecola che “disinnesca” – in modo universale – un enzima batterico (NDM-1) che produce la resistenza agli antibiotici carbapenemi, usati esclusivamente in ospedale per gravi infezioni. Molti di questi stanno diventando o sono divenuti inutili perché i diversi batteri, grazie a diverse versioni dell’enzima NDM-1 aggirano la loro azione.

I ricercatori hanno sviluppato una molecola – nome in codice PPMO – in grado di mettere ko le svariate forme in cui è presente l’enzima della resistenza. Testata in provetta e su topolini infettati con batteri killer resistenti ad antibiotici, PPMO si è rivelata efficace, per di più su diversi tipi di batteri. Gli esperti contano di iniziare le sperimentazioni cliniche di PPMO in associazione a diversi carbapenemi nell’arco dei prossimi tre anni.

L’articolo Antibiotici, molecola “disinnesca” l’enzima che produce resistenza proviene da Il Fatto Quotidiano.

Facebook Comments

F. Q.

Related Posts

Scienziati e surfisti alla ricerca dell’onda perfetta

Commenti disabilitati su Scienziati e surfisti alla ricerca dell’onda perfetta

Un «nuovo» potente farmaco per curare i malati: la parola

Commenti disabilitati su Un «nuovo» potente farmaco per curare i malati: la parola

Bolivia, “Fino all’ultima conseguenza” è il motto di un popolo deluso e combattivo che va al voto

Commenti disabilitati su Bolivia, “Fino all’ultima conseguenza” è il motto di un popolo deluso e combattivo che va al voto

Ecuador, i salesiani aprono le porte del loro Politecnico per accogliere 3.000 indigeni in rivolta

Commenti disabilitati su Ecuador, i salesiani aprono le porte del loro Politecnico per accogliere 3.000 indigeni in rivolta

Moda, “Fast fashion”: una Campagna per cambiarne i meccanismi di produzione in Italia

Commenti disabilitati su Moda, “Fast fashion”: una Campagna per cambiarne i meccanismi di produzione in Italia

Tubercolosi, la mobilitazione globale per combatterla: “Ridurre il prezzo del farmaco a 1 dollaro al giorno”

Commenti disabilitati su Tubercolosi, la mobilitazione globale per combatterla: “Ridurre il prezzo del farmaco a 1 dollaro al giorno”

Terremoto Centro Italia, Mario Tozzi: “Probabilmente innescato da effetto domino”

Commenti disabilitati su Terremoto Centro Italia, Mario Tozzi: “Probabilmente innescato da effetto domino”

«4 ruote e una carrozza»: garantire il trasporto in sicurezza dei malati Sla

Commenti disabilitati su «4 ruote e una carrozza»: garantire il trasporto in sicurezza dei malati Sla

L’irriverente. Black is Black. Or not?

Commenti disabilitati su L’irriverente. Black is Black. Or not?

Le mille facce del diabete, non solo 1 e 2: i tipi adesso sono cinque

Commenti disabilitati su Le mille facce del diabete, non solo 1 e 2: i tipi adesso sono cinque

Coronavirus, quanti sono i ceppi che circolano in Italia?

Commenti disabilitati su Coronavirus, quanti sono i ceppi che circolano in Italia?

Meningite, studentesse morte infettate dallo stesso batterio. Gli esperti: “Nessuna emergenza”

Commenti disabilitati su Meningite, studentesse morte infettate dallo stesso batterio. Gli esperti: “Nessuna emergenza”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti