Anche una quarantena può far capire come la vita sia sorprendente

«Ora che come tutti sono in quarantena – scrive Anna Maria Gioria -, mi chiedo come sarebbe stato il film della mia vita se avesse sviluppato la “trama” iniziale, quando mi prognosticarono una vita in carrozzina senza alcuna possibilità né di linguaggio né di movimento. Come avrei potuto esprimere il mio essere interiore senza avere alcuna possibilità di movimento e di comunicazione? E invece si può. Ci si può costruire una dimensione sociale anche senza uscire, senza viaggiare, come dimostrano le tante persone con disabilità per le quali la vita è sempre stata “ai tempi del coronavirus”»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti