Alla resa dei conti

Nel crescere ancora di più, abbiamo scoperto che la miglio­re fonte possibile di stabilità emotiva era Dio stesso. Abbia­mo constatato che la dipendenza dalla Sua perfetta giusti­zia, perdono e amore era salutare e che avrebbe funzionato dove nient’altro ci sarebbe riuscito. Se veramente dipende­vamo da Dio, non potevamo certo fare bene la parte di Dio stesso con i nostri simili, né avremmo sentito l’esigenza di affidarci totalmente alla protezione e cura dì altri esseri umani.

DODICI PASSI E DODICI TRADIZIONI, pag. 170

L’esperienza mi ha insegnato che quando ogni risorsa umana sembra non servire più a niente, c’è sempre Uno che non mi abbandonerà mai. Ancora meglio, Egli è sem­pre presente per condividere la mia gioia, condurmi sulla retta via e confidare in Lui quando non lo si può su nes­sun altro. Mentre il mio benessere e la mia felicità posso­no essere accresciuti o diminuiti dagli sforzi umani, solo Dio può fornirmi il nutrimento d’amore dal quale dipen­do per la salute spirituale di ogni giorno.

Leggi Tutto

Fonte Riflessioni – Alcolisti Anonimi

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti